1867: prime prospezioni per la ricerca dell’oro da parte di europei; inizia l’estrazione. 1885: i britannici proclamano il protettorato del Bechuanaland. 1890: il protettorato è esteso fino al fiume Chobe. 1891: l’amministrazione del protettorato è affidata all’Alto commissario per il Sudafrica. 1895: la Compagnia britannica del Sudafrica tenta di acquisire la regione, ma la protesta a Londra di tre capi tswana fa rientrare il progetto; anche alcuni tentativi successivi falliscono.

 

1950: il capo del popolo dei baNgwato, Seretse Khama, è deposto ed esiliato dai britannici. 1952: dimostrazioni di protesta contro l’esilio di Khama. 1959: si inaugurano le miniere di rame. 1960: nasce il Partito del popolo del Bechaunaland (Bpp); dicembre: Londra approva la nuova costituzione; stabiliti il Consiglio esecutivo, il Consiglio legislativo e il Consiglio africano. 1961: Seretse Khama è nominato membro del Consiglio esecutivo. 1962: Khama crea il Partito democratico del Bechaunaland (Bdp – diventerà il Partito democratico del Botswana). 1965: Gaborone diventa la capitale amministrativa; il Bdp vince le elezioni legislative (le prime svolte nel paese con suffragio universale); Seretse Khama è primo ministro.

 

1966, 30 settembre: il paese diventa indipendente con il nome di Repubblica di Botswana; Seretse Khama è presidente. 1967: scoperti i diamanti a Orapa. 1969, agosto: il Bdp vince le elezioni generali e Khama è rieletto per un secondo mandato presidenziale; 1974: terzo mandato presidenziale per Khama.

 

1977, gennaio: il Consiglio di sicurezza dell’Onu ordina alle forze rhodesiane di cessare le ostilità sul confine con il Botswana; marzo: create le Forze di difesa del Botswana. 1979, ottobre: alle elezioni generali, il Bdp ottiene la maggioranza e Khama è rieletto presidente.1978: nasce il Fronte nazionale del Botswana (Bnf), come coalizione di partiti di sinistra e centrosinistra.

 

1980: il Botswana è tra i membri fondatori della Conferenza di coordinamento per lo sviluppo dell’Africa Australe (Sadcc), che ha come scopo principale lo sviluppo di progetti finalizzati a diminuire la dipendenza economica dall’apartheid sudafricana; 13 luglio: muore Seretse Khama e il vicepresidente Quett Ketumile Masire diventa presidente con il voto segreto del parlamento. 1984, settembre: alle elezioni generali, il Bdp ottiene la maggioranza e Quett Masire è rieletto presidente.

 

1985, giugno: alcuni edifici sono rasi al suolo e 12 persone sono uccise dalle forze militari del Sudafrica, che stanno dando la caccia a esponenti dell’Congresso africano nazionale (Anc); l’azione è condannata dal Consiglio di sicurezza dell’Onu. 1988, agosto: mentre vola con il suo seguito in Angola per un vertice, il jet privato del presidente è colpito incidentalmente da un Mig delle forze aeree angolane; egli rimane ferito, ma il pilota riesce ad atterrare. 1989, ottobre: alle elezioni generali, il Bdp ottiene la maggioranza e l’Assemblea generale rielegge Masire come presidente. 1989: diminuisce la domanda di diamanti; aumenta la disoccupazione; cresce la corruzione nel governo.

 

1991: 12mila impiegati del settore pubblico sono licenziali per aver inscenato uno sciopero per chiedere l’aumento degli stipendi; tre dei sette partiti di opposizione danno vita al Fronte progressista popolare per contrastare la politica del governo. 1992: il tasso di disoccupazione è vicino al 25%; il governo inizia a incrementare attività diverse da quelle minerarie; a causa della siccità, è dichiarato lo stato di emergenza. 1994, ottobre: il Bdp vince le elezioni legislative (53% dei voti) e l’Assemblea nazionale rielegge Masire.

 

1995: il governo inizia il trasferimento di migliaia di boscimani fuori dal parco nazionale del Kalahari. 1997: approvati alcuni emendamenti costituzionali, che limitano la presidenza a due soli mandati; il diritto di voto è portato da 21 a 18 anni. 1998, marzo-aprile: Masire dà le dimissioni; Festus Mogae, vicepresidente, diventa presidente secondo le nuove disposizioni costituzionali; giugno: in seguito a una scissione nel Bnf, nasce il Partito del congresso del Botswana (Bcp), che diventa ufficialmente l’opposizione; circa il 40% della popolazione adulta è sieropositiva; cresce il numero degli orfani di aids.

 

1999, settembre: stato di emergenza di 6 giorni per risolvere contestazioni sulla registrazione degli aventi diritto al voto; ottobre: alle elezioni generali, il Bdp ottiene la maggioranza e Mogae è riconfermato presidente; dicembre: la Corte di giustizia internazionale assegna al Botswana il controllo di Sedudu-Kasikili, un’isola in un fiume contesa da Botswana e Namibia.

 

2000, febbraio-marzo: devastanti inondazioni lasciano 60mila persone senza casa; agosto: Mogae dichiara che i medicinali anti-retrovirali saranno resi disponibili gratis a tutti a partire dal 2001. 2001, marzo: la compagnia diamantifera nazionale, Debswana, promette di sussidiare le medicine per i propri lavoratori sieropositivi. 2002, marzo: i boscimani del Kalahari portano il governo in tribunale, accusandolo di averli sfrattati con la forza dalle loro terre; il caso è respinto per dettagli tecnici.

 

2003, settembre: il Botswana inizia a erigere reticolati lungo il confine con lo Zimbabwe per tentare di fermare il flusso di immigranti da quel paese. 2004, marzo: i sieropositivi sono scesi al 37,5%; il Botswana non detiene più il record mondiale di sieropositività; agosto: la più grande compagnia diamantifera del paese licenzia 1.000 operai, colpevoli di aver scioperato (una corte sentenzia che una simile azione è illegale); ottobre: Mogae vince il secondo mandato al secondo turno delle elezioni presidenziali.

 

2006, dicembre: un gruppo di boscimani vince una battaglia legale durata 4 anni e ottiene il riconoscimento dei loro diritti alle proprie terre ancestrali. 2008, marzo: il paese vara una propria compagnia per il commercio dei diamanti, la Diamond Trading Company Botswana (Dtcb); aprile: Mogae cede la presidenza a Seretse Khama Ian Khama; ottobre: l’ex presidente Mogae vince il premio Mo Ibrahim, di 5 milioni di dollari, assegnato a leader che incoraggiano il buon governo in Africa.

 

2009, aprile: il Botswana dichiara che dimezzerà la produzione di diamanti a causa del calo nella domanda di gemme; ottobre: il Bdp vince le elezioni e Iam Khama è eletto per un mandato di 5 anni; novembre: il paese registra una sostanziale ripresa economica, in seguito a un incremento nella produzione di diamanti (durante il 2009 la produzione è calata del 50%).

 

2010, luglio: l’Alta corte sentenzia che i boscimani non possono utilizzare l’acqua del pozzo di Mothomelo, nel cuore della riserva di caccia del deserto del Kalahari, dando ragione al governo che sostiene di voler tutelare la fauna e le attrattive turistiche della regione; novembre: una banca annuncia la ripresa economica nazionale, dopo un incremento della produzione diamantifera; l’associazione per i diritti umani, Survival International, chiede il boicottaggio dei diamanti del Botswana e accusa il governo di forzare i boscimani ad abbandonare le loro terre ancestrali.

 

2011, gennaio: la Corte di appello rovescia la sentenza del luglio 2010 che aveva privato i boscimani il diritto di attingere acqua nelle loro terre ancestrali; aprile: inizia uno sciopero di due mesi degli impiegati governativi per un miglioramento dello stipendio. 2012, gennaio: falliscono i colloqui tra tre partiti di opposizione per formare una coalizione; svaniscono le speranze di poter contrastare lo strapotere del Bdp; novembre: il governo annuncia che la caccia grossa “turista” verrà bandita nel 2014, a causa della preoccupanti diminuzione degli animali selvaggi nei parchi; la multinazionale diamantifera De Beer sposta il suo mercato di diamanti grezzi da Londra a Gabarone, intendendo rendere il Botwana uno dei centri principali del commercio dei diamanti.

 

2014, luglio: il leader dell’opposizione, Gomolemo Motswaledi, muore in un incidente automobilistico, poche settimane prima delle elezioni presidenziali; la polizia dice che si è trattato di un mero incidente, mentre il suo partito sospetta si sia trattato di una eliminazione mirata; settembre: il direttore del Sunday Standard è arrestato per aver riportato la notizia di un incidente in cui è stata coinvolta l’automobile del presidente; ottobre: partito di governo, Bdp, vince le elezioni parlamentari, guadagnando 33 dei 57 seggi; il presidente Ian Khama ottiene un secondo mandato presidenziale; novembre: un gruppo di omosessuali ottiene il riconoscimento legale.

 

2015, dicembre: il Botswana cede all’azienda britannica Nodding Donkey i diritti per trivellare in una delle riserve naturali più grandi del paese, il parco Kgalagadi, un’area protetta di 6.000 km2.

 

2016, settembre: Survival International assegna il titolo di “Razzista dell’Anno 2016” al presidente del Botswana Ian Khama; il premio è conferito ogni anno alla persona che dimostra di avere il pregiudizio peggiore nei confronti del popoli indigeni; Khama ha dichiarato che i boscimani del Kalahari «vivono in modo arretrato, conducono una vita primordiale, appartenente a un’era passata”, e suggerendo che «essi si trovano a un gradino inferiore della scala evolutiva rispetto ad altri popoli».

 

2017, giugno: l’ex presidente Ketumile Masire muore all’età di 91 anni; agosto: i boshimani della Riserva Centrale del Kalahari scrivono un appello al Dalai Lama (atteso in Botswana per una visita), criticando il governo per le sue politiche brutali e chiedendogli di far sentire la sua voce; il Dalai Lama cancellerà la sua vita per ragioni di salute); novembre: il presidente Ian Khama annuncia che cederà la carica allo scadere del suo mandato, il prossimo aprile; dicembre: il governo del Botswana si dice pronto a riprendere le normali relazioni con lo Zimbabwe, dopo le dimissione di Robert Mugabe; i due rispettivi ministri degli esteri firmeranno presto vari memorandum d’intesa.

 

2018, gennaio: il ministro per gli affari internazionali e della cooperazione convoca l’ambasciatore americano in Botswana per esprimergli lo sgomento provato al sentire il presidente USA, Donald Trump, definire i paesi africani “cessi di Paesi”: «Sono state parole irresponsabili, riprovevoli e razziste»; febbraio: un uomo viene impiccato per aver ucciso la sua fidanzata; erano due anni che non si eseguivano esecuzioni nel paese; il neo presidente zimbabweano, Emmerson Mnangagwa, visita il Botswana per « discutere questioni bilaterali e internazionali di interesse comune»; i due paesi si dicono pronti a una collaborazione nella produzione, pulizia e vendita dei loro diamanti.

 

(Aggiornato all’8 marzo 2018)

Nome ufficiale: Repubblica di Botswana
Superficie
: 581.730 km2
Capitale
: Gaborone (240.000)
Lingue
: inglese (ufficiale, 2,8%), setswana (77,3%), kalanga (7,4%), sekgalagadi (3,4%), altre (9%)
Sistema politico
: repubblica presidenziale
Indipendenza
: 30 settembre 1966 (dalla Gran Bretagna)
Capo di stato e di governo
: Seretse Khama Ian Khama (dal 1° aprile 2008)
Religioni
: cattolici (4,7%), altri cristiani e chiese indipendenti (66%), seguaci delle religioni tradizionali (29,18), musulmani (0,12%)

 


Popolazione

Abitanti: 2.214.800 (stime luglio 2017)
Gruppi etnici
: tswana (79%), kalanga (11%), basarwa (3%), altri, compresi boscimani e bianchi (7%)
Crescita demografica annua
: 1,55% (2017)
Tasso di fertilità
: 2,56 figli per donna (2017)
Popolazione urbana
: 58%
Mortalità infantile
(sotto i 5 anni): 43,6/1.000
Speranza di vita
: 63,3 anni
Analfabetismo
(sopra i 15 anni): 11,5%
Prevalenza Hiv
: 21,9% (stime 2016)
Accesso a servizi sanitari adeguati
: 63,4%
Accesso all'acqua potabile
: 96,2%

 


Economia

Indice di sviluppo umano: 0,698 (108° su 188 paesi)

Prodotto interno lordo: 16,73 miliardi di dollari (39,55 miliardi di dollari a parità di potere d'acquisto nel 2017)
Pil pro capite annuo
: 7.553 dollari (18.100 dollari a parità di potere d’acquisto nel 2017)
Crescita economica annua
: 4,5% (2017)
Inflazione
: 7,8% (2011)
Disoccupazione: 30%
Risorse naturali
: diamanti, rame, nichel, sale, soda, patassa, carbone, minerali di ferro, argento
Prodotti agricoli
: bestiame, sorgo, mais, miglio, legumi, girasoli, arachidi
Esportazioni
: diamanti, rame, nichel, soda, tessili, carni (7,58 miliardi di dollari nel 2017)
Importazioni
: cibo, macchinari, materiale elettrico, veicoli, tessili, carburanti e prodotti petroliferi, legname, carta, metalli (5,99 miliardi di dollari nel 2017)
Debito estero
: 2,46 miliardi di dollari (fine 2017)

 

 


 

Link istituzionali:

Sito governativo

Botswana: Rinoceronti estinti entro il 2021 per l’aumento del bracconaggio

Botswana / Ambiente Il governo del Botswana ha ribadito la sua grande preoccupazione per quanto riguarda la perdita di rinoceronti. Da aprile, nove rinoceronti...

GR AFRICA – Mercoledì 2 ottobre 2019

Radionews Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Mediterraneo: Oltre 1.000 migranti morti in mare dall’inizio dell’anno. Burundi: Unhcr chiede alla...

Botswana: Esteso anche agli stranieri il trattamento gratuito per l’hiv/aids

Botswana / salute Il governo del Botswana ha esteso anche agli immigrati il programma di trattamento gratuito con farmaci antiretrovirali (Arv) per i lavoratori del...

Brexit: La Gran Bretagna firma accordi commerciali con sei paesi africani

Commercio Londra ha firmato un accordo di partenariato economico con l'Unione doganale dell'Africa australe e con il Mozambico, che secondo il governo britannico consentirà alle...

GR AFRICA – Mercoledì 12 giugno 2019

Radionews Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Ebola: un primo caso transfrontaliero segnalato in Uganda. Sudan: milizie governative Rsf responsabili...

Botswana: Depenalizzato il reato di omosessualità

Botswana Con un’attesa sentenza dell'alta corte che ha ribaltato una legge dell'era coloniale che puniva i rapporti gay con il carcere fino a sette anni,...

GR AFRICA – Venerdì 24 maggio 2019

Radionews Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Rd Congo: due villaggi attaccati e 10 persone rapite nel Nord Kivu....

Botswana: Rimosso il divieto di caccia agli elefanti

Botswana / Animali minacciati Fauna selvatica sempre più in svendita nel continente. Il Botswana, paese che ospita quasi un terzo della popolazione di elefanti africani,...

Elefanti, patrimonio in (s)vendita

Africa, animali a rischio Si fa strada in sempre più paesi africani la pretesa gestione nazionalista del patrimonio faunistico che rischia di essere sacrificato per...

GR AFRICA – Mercoledì 27 febbraio 2019

Radionews Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Mali: ucciso il leader del gruppo jihadista tunisino Ansar al-Sharia.  Nigeria: il presidente...

Botswana: Proposta la rimozione del divieto di caccia e abbattimenti di...

Botswana / Elefanti in pericolo Elefanti sempre più in pericolo in Botswana. I risultati di un recente e ampio sondaggio eseguito dall’organizzazione Elefanti senza frontiere...

GR AFRICA – Giovedì 14 febbraio 2019

Radionews Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Kenya: sei arresti a Nairobi per la morte dell’attivista Caroline Mwatha. Sierra Leone:...

Nigeria, Libia, Botswana e Ghana inseriti nella lista nera europea sul...

Unione Europea La Commissione europea ha aggiunto Nigeria, Libia, Botswana e Ghana alla lista nera di nazioni che rappresentano una minaccia, a causa di controlli...

Sudafrica sotto osservazione

Economie regionali a rischio Il persistere della recessione sudafricana rischia di coinvolgere l’intero impianto economico-commerciale dell’unione doganale regionale, dando filo da torcere agli stati più...

Botswana: Iniziato il dibattito sulla rimozione del divieto di caccia agli...

Botswana Ieri il governo del Botswana ha lanciato un mese di dibattiti pubblici per decidere se abolire il divieto di caccia agli elefanti, introdotto nel...

GR AFRICA – Lunedì 10 settembre 2018

Radionews Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Uganda: ucciso un poliziotto che aveva denunciato corruzione tra i colleghi. Madagascar: in...

Botswana: La Cina cancella 7 milioni di dollari di debito ed...

Botswana / Cina La Cina ha accettato di estendere un prestito al Botswana per la costruzione di infrastrutture ferroviarie e stradali, e di cancellare un...

GR AFRICA – Giovedì 14 giugno 2018

Afriradio News Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: ONU: 6 milioni di persone lottano per procurarsi cibo e acqua...

Vittime del genocidio Herero di Namibia e Botswana uniti contro la...

Colonialismo Ieri, una delegazione del Comitato per il genocidio degli Herero e dei Nama del Botswana, ha firmato un accordo con la controparte della Namibia,...

GR AFRICA – Venerdì 30 marzo 2018

Afriradio News Ascolta le principali notizie dal continente, a cura della redazione di nigrizia.it I TITOLI: Rd Congo: milizie Mau-mau attaccano la casa del presidente in Nord...

Botswana: Il presidente Khama lascia il potere rispettando costituzione

Botswana Il presidente del Botswana lascia il potere domani, con ben 18 mesi di anticipo sulla scadenza del suo secondo mandato. Ian Khama aveva già...

Influenza aviaria: Tre paesi bloccano l’import di pollame dal Sudafrica

Virus H5N8 Zimbabwe, Namibia e Botswana hanno sospeso le importazioni di pollame dal Sudafrica con effetto immediato, a seguito di focolai di influenza aviaria H5N8...

Premiati 8 paesi per la lotta alla malaria. A Londra segni...

Malaria Otto paesi africani sono stati premiati ieri con l’Alma Awards for Excellence, nel corso del 28° vertice dell’Unione Africana ad Addis Abeba, per i...

Unione Africana: Sono cinque i candidati alla presidenza della Commissione UA

UA / Presidenza Sono cinque, e tutti con grande esperienza politica, i candidati alla successione della sudafricana Nkosazana Dlamini-Zuma alla presidenza della Commissione dell’Unione Africana....

Africa Meridionale: approvati accordi Epa con l’Ue

Epa/Ape Il Parlamento Europeo ha approvato ieri gli Accordi di partenariato economico con sei paesi della Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale, dopo nove anni di...

Botswana: Diamante "Lesedi La Rona" sarà venduto all'asta a Londra

Botswana Il più grande diamante mai scoperto da un secolo a questa parte verrà messo all'asta il prossimo 29 giugno a Londra. Potrebbe essere acquistato...

Boscimani, un popolo sfrattato ingiustamente

Botswana Nonostante una sentenza a favore della Corte del Botswana, i Boscimani rimangono un'etnia senza terra. Survival international lancia una campagna per aiutare il popolo...

Botswana: Governo perde battaglia contro gruppo per i diritti gay

Botswana La Corte d'Appello del Botswana ha giudicato incostituzionale un tentativo da parte del governo di vietare un gruppo di lobby diritti dei gay. Un...

Eritrea: Botswana concede asilo politico ai giocatori della nazionale di calcio

Eritrea / Botswana Il Botswana ha concesso asilo politico ai calciatori della nazionale di calcio eritrea che si erano rifiutati di tornare a casa dopo...

Botswana: Carenza d'acqua. Sudafrica interrompe le forniture

Botswana Rischiano di essere “gravi” le conseguenze della sospensione delle forniture idriche garantite all’area di Gaborone dalla diga sudafricana di Motaledi: lo ha detto Matida...