Africa / Infrastrutture

Lanciato nel 2013, Power Africa, il piano globale di elettrificazione dell’Africa sub-sahariana fortemente voluto dal presidente Usa, Barack Obama, ha finalmente ricevuto l’approvazione dal Parlamento degli Stati Uniti. La Camera dei rappresentanti ha approvato lunedì la legge “Electrify Africa” che autorizza espressamente e promuove l’iniziativa.

Con questo progetto lanciato a fine giugno 2013, il presidente Obama, si propone di installare 30.000 megawatt di capacità elettrica nell’Africa sub-sahariana, in modo tale da fornire elettricità a 60 milioni di case.

A metà del 2015 l’amministrazione americana ha detto di aver completato 4.100 megawatt di progetti e prevedeva ulteriori 15000 megawatt di potenza in progetti che sono in esame.

Alla fine di gennaio, l’agenzia per la cooperazione americana Usaid ha lanciato l’applicazione Power Africa Tracking Tool che tiene traccia dei programmi condotti nell’ambito di questa iniziativa.

Per Power Africa, Barack Obama ha annunciato 7 miliardi di dollari di finanziamenti da parte del governo degli Stati Uniti. Un investimento si prevede possa mobilitare più di 40 miliardi di dollari tra donatori e settore privato. (Jeune Afrique)