Africa subsahariana

Il fondatore di Microsoft Bill Gates ha lanciato una campagna di aiuti in favore delle famiglie più povere dell’Africa subsahariana che consiste nel donare loro dei polli. Il miliardario e filantropo ha infatti dichiarato che allevare e vendere il pollame può essere una misura efficiente per bloccare la povertà.

Gates ha promesso di donare 100.000 volatili, e la pagina del progetto è già stata condivisa migliaia di volte.

L’Unione europea stima che il 41% delle persone in Africa subsahariana viva in estrema povertà.

Gates in proposito ha detto che un contadino che alleva 5 galline potrebbe guadagnare più di mille dollari all’anno, una somma ben al di sopra della soglia di povertà che si aggira intorno ai 700 dollari.

L’imprenditore americano ha poi aggiunto che l’obiettivo è quello di riuscire ad aiutare almeno il 30% delle famiglie rurali che vivono nell’Africa subsahariana, migliorando e aumentando l’allevamento di polli vaccinati rispetto all’attuale 5%. (Bbc)