Va superata la catalogazione afropessimisti e afrottimisti. L'Africa è di più. E merita di più.

Nigrizia ritiene che riflessioni come quelle che proponiamo in questo focus ben rappresentino le molteplici letture che si possono dare degli stessi dati, delle stesse fonti, della stessa fotografia dell’Africa. E non poteva essere altrimenti. Del resto, il tema della crescita economica africana si presta bene a questa doppia (tripla, quadrupla…) visione di ciò che accade nel continente. La prima lettera è prudente (se non perplessa) sui successi africani di questi ultimi anni; la seconda è invece aperta alle novità, perfino al contributo delle multinazionali. Entrambe scettiche nei confronti del colonialismo economico, di qualsiasi sorta.

Nigrizia considera che il confronto sia utile per uscire dalla stagnazione delle idee in cui spesso ci confiniamo (o ci confinano) quando parliamo di Africa. Bisogna rompere l’immagine “marmorizzata” che abbiamo del continente e spezzare quell’ortodossia pappagallesca da pensiero unico per cui o si è incasellati tra gli afrottimisti o tra gli afropessimisti. Sul terreno agisce, invece, una complessità che non si fa incasellare.

Sollecitiamo interventi.

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati