Angola / Febbre gialla

Il ministro della Salute angolano Luis Sambo ha reso noto ieri che il bilancio di vittime dell’epidemia di febbre gialla nel paese è salito a 225, con una stima di 1600 casi al momento registrati. In una conferenza stampa tenuta a margine di un incontro con alcuni funzionari dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Sambo ha dichiarato che il raggio di diffusione della malattia è arrivato a coinvolgere ben 16 delle 18 province angolane.

«Dobbiamo incrementare la capacità di risposta attraverso un aumento del personale impiegato e di risorse tecnologiche come medicine e vaccini» ha detto Sambo. Il collasso economico dell’Angola aggrava pesantemente la situazione, riducendo la capacità di risposta del Paese di fronte alla crisi. Il sistema sanitario manca delle risorse necessarie per contenere l’epidemia, che rappresenta una minaccia sempre più concreta per migliaia di angolani. (Reuters)