Angola / Petrolio

L’Angola ha nuovamente superato la Nigeria, tornando al primo posto nell’elenco dei paesi produttori di petrolio del continente. A stabilirlo è il rapporto Monthly Oil Market pubblicato ieri dall’Opec, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, che rileva una produzione di 1.651 milioni di barili al giorno. La Nigeria oscilla invece tra i 1.576 e i 1.604 milioni di barili al giorno. L’Angola aveva perso il primo posto come produttore nel dicembre 2016, sorpassato dalla Nigeria.

A livello generale la produzione di greggio è aumentata in Iraq, Angola e Libia, mentre risulta in notevole calo in Arabia Saudita, Nigeria e Venezuela. Nonostante la Nigeria sia in recessione, l’Opec ha dichiarato di aver registrato un enorme miglioramento nella sua prospettiva economica, insieme all’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti. Il problema principale per Abuja è rappresentato dagli attacchi agli impianti petroliferi da parte dei gruppi armati nella regione del Delta del Niger. Ma i colloqui aperti dal governo con i miliziani sembrano aver diminuito la frequenza delle azioni di sabotaggio.

Sempre in Nigeria l’agenzia anticorruzione, la Commissione per i crimini economici e finanziari (Efcc), ha aperto un’indagine sul caso di Andrew Yakubu, direttore generale della Nigerian national petroleum corporation (Nnpc) dal 2012 al 2014. In una delle proprietà dell’ex alto funzionario della compagnia petrolifera di Stato, sono stati trovati più di 10 milioni di dollari in contanti in una delle sue proprietà a Kaduna, nel nord del paese. Nell’abitazione i funzionari statali hanno sequestrato 9,8 milioni di dollari e 74.000 sterline (pari a circa 92.700 dollari). (Africanews / Afrique Presse)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati