Angola – Italia

È arrivato a Roma ieri il presidente dell’Angola, José Eduardo Dos Santos, per una serie di incontri tesi a rafforzare la cooperazione tra Italia e Angola.

Alle 11.00 ha è stato ricevuto in visita al Quirinale per un incontro con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, seguito alle 13.30 da un incontro con il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, presso la Villa Doria Pamphilj. Un anno fa Matteo Renzi si era recato a Luanda per trattative nei settori di energia, infrastrutture, agricoltura ed export.

“Al centro dei colloqui – ha fatto sapere sapere l’ambasciata dell’Angola in Italia in una nota – i forti legami storici tra Angola e Italia, le prospettive di ulteriore rafforzamento delle relazioni economico-commerciali tra i due Paesi e la firma di  accordi di cooperazione tra i due governi”.

Nel pomeriggio Dos Santos, accompagnato dal ministro degli Esteri Georges Chikoti , sarà ricevuto alla Farnesina per la firma di alcuni accordi economici.

Nella giornata di martedì, il presidente dos Santos incontrerà il direttore generale della Fao, José Graziano da Silva, il presidente della Fida, Kanayo Nwanze, il direttore del Pam, Ertharin Cousin, e terrà una sessione dedicata al business Italia-Angola.

Durante questa sessione, il capo di Stato si confronterà con con vari imprenditori, quali l’ad di Eni, Claudio Descalzi, l’ad di Finmeccanica Mauro Moretti, l’imprenditore Luigi Cremonini e l’ad di Sace, Alessandro Castellano.

Si tratta della terza visita ufficiale che il presidente angolano effettua in Italia, la prima nel 1997 e la seconda nel 2008 rispettivamente invitato dall’allora presidente Oscar Luigi Scalfaro e dall’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in occasione del summit “G8″.

Nel maggio del 2014, Dos Santos era passato in Italia, per una visita in Vaticano e un incontro con il Pontefice.

L’Angola –come scrive l’agenzia Angop – è il terzo partner commerciale sub-sahariano dell’Italia. (Africa e Affari)