Nigeria / Camerun

Truppe camerunensi hanno ucciso 20 combattenti di Boko haram in un raid condotto mercoledì scorso nel nord della Nigeria da una forza militare multinazionale. Lo riportano fonti militari locali. L’ufficiale camerunense Jacob Kodji ha riferito che i militanti islamisti sono stati uccisi nella città nigeriana di Djibrila, a 10km dal confine con il Camerun. È giunta dal colonnello Didier Badjeck, portavoce del ministero della Difesa camerunense, la notizia della liberazione durante il raid di 12 ostaggi insieme al sequestro di veicoli e armamenti. (Reuters)

Nel frattempo, un tribunale militare del Camerun ha condannato a morte 89 miliziani Boko Haram con l’accusa di terrorismo. I condannati, come riferisce l’emittente britannica Bbc, sono accusati di aver preso parte a diversi attacchi nella regione dell’estremo nord del Camerun, al confine con la Nigeria, teatro negli ultimi mesi di diversi attacchi da parte dei miliziani jihadisti. È la prima volta che le autorità camerunensi infliggono una condanna a morte dall’entrata in vigore della nuova legge anti-terrorismo, approvata nel 2014. (Bbc)