Almeno cinque persone sono rimaste uccise domenica in un attacco nella città di Mora, nella regione settentrionale del Camerun. Fonti militari riportano che due donne si sono fatte esplodere intorno alle 8 del mattino nel quartiere di Galdi, all’ingresso della città, uccidendo anche un agente di polizia e due civili. “È accaduto non lontano dallo stadio, quando l’agente rimasto ucciso ha cercato di effettuare una perquisizione”, ha detto un funzionario dell’esercito, aggiungendo che il bilancio del numero di morti non è ancora definitivo. (Reuters)

Boko haram ha iniziato a compiere attentati nella regione a seguito della decisione del Camerun, lo scorso anno, di prendere parte alla task-force militare contro il gruppo islamista. Attacchi che continuano anche nella vicina regione nord-orientale della Nigeria: venerdì scorso tre esplosioni hanno colpito la città di Maiduguri, uccidendo almeno 8 persone.

Questi attacchi, secondo il portavoce militare Sani Usman, rifletterebbero “l’alto livello di disperazione del gruppo terroristico”, che tuttavia non sembra intenzionato ad arrendersi. (Bbc)