Campagna ‘Banche Armate’

Il Rapporto annuale del Governo sulle linee politiche in materia di controllo di export, import e transito dei materiali d’armamento, presentato lo scorso 31 marzo, indica un aumento del 29% delle autorizzazioni concesse per l’esportazione di armi nel 2008. E l’Africa è tra i destinatari privilegiati. Il Nord, soprattutto, ma anche paesi con tensioni e conflitti interni come Nigeria e Kenya.
Dal Rapporto poi, per il secondo anno consecutivo, manca la tabella che indica quali sono le banche che appoggiano il commercio di armi e quanti soldi sono circolati nelle loro casse. Un’omissione importante che ha messo in allarme gli aderenti alla Campagna ‘banche armate’, che chiede trasparenza sugli istituti di credito che appoggiano transazioni per il commercio di armi.
Quello che vi proponiamo è un ragionamento su questi primi dati, assieme a Gianni Ballarini, redattore di Nigrizia, mensile promotore, assieme a Missione Oggi e Mosaico di Pace, della Campagna contro le ‘banche armate’.

(A cura di Michela Trevisan)