Burkina Faso

Un gruppo di uomini armati ha assalito domenica una chiesa protestante nel comune di Silgadji, nel nord del Burkina Faso, uccidendo un pastore e cinque membri della congregazione religiosa.

Silgadji è nella regione di Soum, una delle province settentrionali in cui è in vigore dallo scorso dicembre lo stato di emergenza, dichiarato dal governo a causa dell’aumento delle violenze dei movimenti jihadisti. L’attacco di domenica è il primo compiuto contro una chiesa nel paese.

Il Burkina Faso, che vanta una storia di grande tolleranza religiosa, è stato colpito da una lunga serie di azioni terroristiche dovute all’espansione dei gruppi jihadisti presenti nel vicino Mali che cercano di estendere la loro influenza sull’intera regione del Sahel.

Circa il 55-60 per cento della popolazione del Burkina Faso è musulmana, circa il 20-25 per cento sono cristiani. (Voice of America)