Burkina Faso

Formata un mese fa in Burkina Faso, la Commissione d’inchiesta sul golpe fallito – organizzato nel settembre scorso dal Reggimento di sicurezza presidenziale (Rsp) guidato dal generale Gilbert Diendéré – ha presentato la propria relazione.

Dopo un’indagine condotta su tutto il teritorio nazionale nella quale sono state ascoltate 211 persone, è stato possibile individuare gli sponsor e gli autori del golpe del 17 settembre, secondo quanto annunciato ieri dal presidente della commissione, Simplice Poda.

“L’indagine ha individuato diverse persone coinvolte nel colpo di stato” che ha provocato quindici morti e numerosi feriti, ha detto Poda.”Questo non li rende colpevoli… beneficiano della presunzione di innocenza, ma le nostre indagini hanno permesso di identificare persone che potrebbero essere stati fomentatori del colpo di stato o di complici nell’esecuzione” ha concluso.

Il primo ministro di transizione Isaac zida, ha ricevuto la relazione della commissione d’inchiesta e si è congratulato con la commissione per il lavoro svolto. (Rfi)

Intanto nel paese è iniziata la campagna elettorale per le elezioni di uscita dal periodo di transizione iniziato dopo la caduta di Compaoré nell’ottobre 2014. Voto che si terrà il prossimo 29 novembre.