Burundi

In Burundi la polizia ha sparato gas lacrimogeni e ha usato gli idranti per disperdere i centinaia di manifestanti che si erano riuniti per protestare contro la probabile candidatura del presidente Pierre Nkurunziza per un terzo mandato alle elezioni di giugno. 

Il presidente non ha ancora confermato la sua candidatura, ma mentre i suoi sostenitori gli chiedono di farlo, l’opposizione è convinta che si tratterebbe di un’azione incostituzionale e ha organizzato la protesta.
“Non gli permetteremo di candidarsi di nuovo,” gridava la gente alla manifestazione nella capitale Bujumbura, nella quale in molti manifestanti hanno lanciato pietre contro le forze di polizia.
I partiti di opposizione stanno discutendo se unirsi dietro un unico candidato per accrescere le loro possibilità di vittoria contro Nkurunziza, che assunse l’incarico nel 2005, dopo 12 anni di conflitto civile nella nazione dell’Africa orientale.(Reuters)