Armi, Conflitti e Terrorismo
Banche armate
Banche armate: piccoli passi avanti
Il punto della Campagna
18 Gennaio 2008
Campagna a cura di
Tempo di lettura 1 minuti

Il punto della Campagna
A che punto è la Campagna contro le cosiddette “banche armate”, istituti di credito che supportano il commerciodi armamenti? E quale tipo di sostegno arriva dal mondo pacifista? Lo abbiamo chiesto al coordinatore Giorgio Beretta.

Nel suo dossier di gennaio il mensile Nigrizia entra in merito alle scelte concrete del mondo pacifista. Uno dei parametri di valutazione etica è quello dell’adesione di movimenti, amministrazioni locali e parrocchie alla Campagna ‘Banche Armate’, avviata nel 2000 e sostenuta da NigriziaMosaico di Pace e Missione Oggi. In concreto la Campagna si propone di svelare e boicottare alcuni meccanismi alla base del proliferare delle armi nel mondo: meccanismi economici. Con due obiettivi: monitorare i finanziamenti al mercato degli armamenti e fare pressione per portare gli istituiti che appoggiano l’import/export di armi ad abbandonare questo tipo di investimento.
Facciamo il punto della situazione con Giorgio Beretta coordinatore della Campagna.

(A cura di Michela Trevisan)

LEGGI L’ELENCO DELLE ‘BANCHE ARMATE’ 2007

Per contribuire (donazioni libere) ci si può servire di queste indicazioni:
Bonifico bancario presso Banca Popolare BPM Intestato a Fondazione Nigrizia Onlus
IBAN IT23M0503411715000000012639
Causale TITOLO DELLA CAMPAGNA
Oppure con il conto corrente postale numero 7452142
Intestato a Fondazione Nigrizia Onlus
Le vostre offerte sono detraibili/deducibili fiscalmente
Sostieni il progetto
NIGRIZIA MAGGIO 2022
Abbonati