Armi, Conflitti e Terrorismo

Nel paese lo spettro di nuova emergenza alimentare, mentre aumentano gli attacchi terroristici

Somalia: tra crisi politica, securitaria e ambientale

Con ogni probabilità, il 2022 sarà un altro anno difficile per la Somalia. Il paese è ancora impegnato in un faticosissimo processo elettorale mentre si annuncia l’ennesima carestia e sembrano aggravarsi le condizioni di...
Scomparso all'età di 92 anni l'ultimo eroe della lotta indipendentista del "Gruppo dei 22"

Algeria: morte di Othmane Belouizdad, un rivoluzionario atipico

La lotta di liberazione algerina ha perso ieri Othmane Belouizdad, l’ultimo dei primi nazionalisti rivoluzionari che decisero di intraprendere la lotta armata per raggiungere l’indipendenza. Othmane Belouizdad era nato nel 1929 e ha fatto...
Resta improbabile un dialogo di pace senza un credibile cessate il fuoco

Etiopia al bivio

Il recente bombardamento che nel nord-ovest del Tigray, nella città di Dedebit, ha provocato 56 vittime e decine di feriti in un campo di sfollati, quello successivo, il 10 gennaio nella città di Mai...
In aumento i conflitti nella regione

Sudan: non c’è pace per il Darfur

Il Darfur, regione situata nell’ovest del Sudan e grande quanto la Francia, è stata teatro di un lungo conflitto a bassa intensità scoppiato nel febbraio 2003 tra i janjaweed, miliziani arabi di origine nomade...
Il conflitto nel Tigray entrato in una nuova fase

In Etiopia iniziata una guerra di logoramento

A 14 mesi dal suo inizio, la guerra civile che contrappone il governo centrale di Addis Abeba e le forze regionali del Tigray pare entrata in una nuova fase, quella del conflitto di logoramento. Secondo...
Cresce la capacità offensiva del gruppo affiliato ad al-Qaida

Mali: si espande la minaccia jihadista

Il Gruppo di sostegno all’islam e ai musulmani (Gsim/Jnim), che da quasi un lustro riunisce i gruppi affiliati ad al-Qaida attivi nel Sahel, sta espandendo le sue aree di operazioni in gran parte degli Stati...
La Commissione verità e riconciliazione definisce così lo sterminio degli hutu nel 1972-73

Burundi: “quei massacri furono genocidio”

Il 20 dicembre, la Commissione verità e riconciliazione (Cvr) nel presentare il rapporto sull’avanzamento dei suoi lavori davanti al parlamento del Burundi riunito in congresso, ha qualificato uno dei peggiori episodi di massacri interetnici...
Guerra in Etiopia / Ritratto del leader del Fronte popolare di liberazione del Tigray

Debretsion, l’amico-nemico di Abiy Ahmed

«Confidiamo che la coraggiosa scelta di ritirarci rappresenti una decisiva apertura per le trattative di pace». Lo ha dichiarato due giorni or sono Debretsion Gebremichael, leader del Tplf (Fronte popolare di liberazione del Tigray),...
Le misure riguardano le attività del gruppo paramilitare russo in Libia, Siria e Ucraina

Nuove sanzioni europee per le attività di Wagner Group

Il 13 dicembre il Consiglio dell’Unione europea ha imposto sanzioni (divieti di viaggio e congelamento dei beni) al gruppo paramilitare privato russo Wagner, per la sua attività in Libia, Ucraina e Siria. Le misure...
Rapporto Sipri

Aziende armate, il business cresce anche durante il Covid

Neppure la pandemia di Covid-19, che ha messo in ginocchio l’economia mondiale, ha mandato in crisi il business armiero. Nel 2020 le prime 100 aziende del settore hanno visto un incremento del giro d’affari...
Drammatica situazione nel Sahel

Operazione Barkhane: la rabbia delle popolazioni contro i francesi

L’impegno francese nel Sahel è sempre più inviso. Soprattutto dalle popolazioni locali, ostili alla presenza militare di Parigi. Le mobilitazioni contro il passaggio del convoglio militare transalpino della Operazione Barkhane a Kaya (Burkina Faso) e...
Da Madrid nuove forniture di attrezzature militari a Bamako

Armi spagnole al Mali, nonostante Wagner

L’arrivo di mercenari russi del Gruppo Wagner in Mali ha innescato non poche tensioni all’interno dell’Unione europea e frizioni con il governo provvisorio di Bamako. Il paese membro più indispettito è la Francia. Dopo aver...
Lungi dall’essere debellata la resistenza filo jihadista

Mozambico: a Cabo Delgado il dopo-guerra non è ancora iniziato

Dall’ottobre del 2017 la provincia più settentrionale del Mozambico, Cabo Delgado, è assurta agli onori della cronaca a causa di continui attacchi da parte di gruppi di islamisti radicali, con deboli connessioni con la...
Collaborazione militare rinsaldata tra Etiopia e Russia

Tigray: Addis Abeba chiama, Mosca risponde

Il volo a Mosca a metà novembre dell’inviato speciale dell’Unione africana per il Corno d’Africa Olusegun Obasanjo non è passato inosservato. Nell’incontro avuto con alti funzionari del ministero degli esteri russo, l’ex presidente della...
Firmato un accordo con Tel Aviv nel settore della difesa

Marocco e Israele rafforzano la cooperazione militare

Si rafforzano i legami tra Israele e il Marocco, dopo il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra i due paesi nel dicembre dello scorso anno. Il 24 novembre, nel corso della prima visita di un...
Respinto un primo attacco a novembre

Il terrorismo jihadista minaccia il Togo

Dalla tarda serata del 9 novembre, anche il Togo è entrato a far parte degli Stati dell’Africa occidentale ad aver subito attacchi terroristici di matrice jihadista nel suo territorio. L’attentato è avvenuto nella cittadina di...
Marco Aime, Andrea de Georgio

Il grande gioco del Sahel. Dalle carovane di sale ai Boeing di cocaina

Un antropologo e un giornalista, entrambi con una lunga frequentazione del Sahel – quella fascia di territorio che interessa 12 stati, che corre per 8500 km dall’Atlantico a Mar Rosso, delimitata a nord dal...
Chi sono le milizie Adf, accusate dei recenti attacchi terroristici nella capitale

Uganda: l’ombra dello Stato islamico su Kampala

Nelle ultime settimane si sono intensificati gli attacchi terroristici in Uganda, dove lo scorso 16 novembre nella capitale Kampala si è registrato un nuovo duplice attentato, che ha provocato la morte di almeno sei...
Le responsabilità politiche della crisi umanitaria

Sud Sudan: due terzi della popolazione rischia la fame

Da diverse settimane ormai le organizzazioni dell’Onu e della società civile locale e internazionale lanciano allarmi sulla situazione umanitaria del Sud Sudan, sottolineando l’impatto delle alluvioni, della crisi economica e della diffusa conflittualità sulla...
In aumento i sequestri a scopo di estorsione

Haiti, ostaggio di violente bande armate

«In nome della difesa della vita chiediamo ai rapitori di liberare queste persone! Chiediamo loro di capire che con la vita umana non è permesso alcun tipo di commercio». Questo l’appello accorato di monsignor...
L’intervento della conferenza episcopale

Mozambico: la crisi umanitaria a Cabo Delgado preoccupa i vescovi

La Conferenza episcopale del Mozambico, riunita a Marracuene, alla periferia di Maputo, la settimana scorsa, avverte che ci sono diverse situazioni che preoccupano i vescovi nel paese, tra cui la questione umanitaria nella provincia...
Elezioni in vista

Libia: manifestazioni di protesta contro le candidature di Gheddafi jr e Haftar

Comincia a delinearsi il quadro della candidature per le presidenziali del 24 dicembre in Libia. Dopo l’annuncio a sorpresa, domenica scorsa, di Seif al-Islam, figlio del deposto leader libico Muammar Gheddafi, è arrivata oggi...
Bambini e insegnanti vittime di gruppi armati, bande criminali ed esercito

Camerun: la scuola nel mirino

Si sta giocando sulla pelle dei bambini e degli insegnanti il logorante e trascurato conflitto in corso in Camerun ormai da cinque anni. Da un lato il governo e la parte del paese a...
I vertici della compagnia petrolifera chiamati a giudizio in Svezia

Sudan: Lundin Energy accusata di complicità in crimini di guerra

Il presidente e principale azionista della compagnia petrolifera Lundin Energy, Ian H. Lundin, è stato incriminato in Svezia per favoreggiamento in crimini di guerra commessi tra il 1997 e il 2003 nel Sudan meridionale...
La crisi nella Repubblica Centrafricana

Governo e missione Onu: tensioni crescenti a Bangui

Già da tempo, non ci sono buoni rapporti tra il governo centrafricano e la Missione multidimensionale integrata delle Nazioni Unite per la stabilizzazione e la pace in Repubblica Centrafricana (Minusca). Questa situazione mette in...
La politica multilaterale di Parigi

Francia: al via il forum per la pace e la conferenza sulla Libia

A Parigi da oggi a sabato 13 novembre si svolge l'annuale forum per la pace. Anticipa gli incontri di Dakar (7 e 8 dicembre) per la sicurezza in Africa e di Monaco di Baviera...
Tardivi gli impegni presi dal presidente Kenyatta alla Cop26 di Glasgow

Kenya: tra cambiamenti climatici, buoni propositi, cattive politiche e conflitti

Il Kenya ha partecipato attivamente alla conferenza di Glasgow sui cambiamenti climatici. Il paese ha firmato due importanti e ambiziosi trattati che hanno l’obiettivo di ridurre l’emissione di gas ad effetto serra di almeno...
Repubblica Centrafricana

Touadéra-Bozizé: prove di dialogo

La parola d’ordine è “dialogo inclusivo”. Con l’obiettivo di riconciliare la Repubblica Centrafricana che dal 2013 è attraversata da una guerra civile a diverse intensità. A rilanciare il dialogo è stato il presidente Faustin-Archange...
Gli sviluppi del colpo di stato

Sudan: lo scontro in atto è anche tra generali

Mentre la ministra degli esteri sudanese, Mariam al-Sadeq al-Mahdi, deposta dal putsch  del 25 ottobre scorso, ha chiesto che i golpisti siano processati dalla Corte penale internazionale (Cpi), i militari al potere consumano tra...
Le politiche securitarie dell’Eliseo

Sahelistan: i paesi negoziano con i terroristi. Parigi in difficoltà

Il Sahelistan continua a impensierire la Francia. In particolare il suo presidente, Emmanuel Macron, che da tempo pensa alla riconferma all’Eliseo nel 2022 e vuole eliminare ogni intoppo. Il 10 giugno scorso annunciava la fine...
31,448FansMi piace
23,560FollowerSegui
1,870IscrittiIscriviti