Argomenti

audio
In memoria di dom Pedro Casaldaliga

Il vescovo senza insegne

Saverio Paolillo, missionario comboniano in Brasile All'età di 92 anni, dopo una lunga malattia, è deceduto dom Pedro Casaldaliga, vescovo emerito di Xingú do Araguaia, nello stato brasiliano di Mato Grosso. Di origine spagnola e...
Zimbabwe: si è arrivati a rimpiangere Mugabe

Dalla padella alla brace

Molte persone che hanno vissuto l’era Mugabe, 37 anni al potere, hanno celebrato una “nuova alba” quando l’ex presidente è stato rimosso nel novembre 2017. Hanno celebrato la fine di un’era per ritrovarsi oggi...
Sud Sudan / Le sfide dello stato più giovane d’Africa

Una pace a ostacoli

Quanto è solida questa pace? Il presidente e i suoi vice hanno davvero a cuore la pacificazione? Bisogna riconoscere il reale impegno del presidente Salva Kiir nella formazione del nuovo governo di unità nazionale, operativo...
Mali / Ritratto di Mahmoud Dicko

Il predicatore che seduce la piazza

Divenuto leader dell’opposizione maliana, di certo molto variegata, l’imam Mahmoud Dicko ha mostrato in questi ultimi due mesi di saper mobilitare la piazza contro il potere. Ma che ne farà di questo suo grande...
Diga sul Nilo Blu

Ancora lontano l’accordo tra Etiopia, Egitto e Sudan

Etiopia, Egitto e Sudan sono ancora lontani da un accordo su come e quanto Addis Abeba dovrà tener conto dei bisogni dei paesi a valle nel periodo del riempimento del bacino della grande diga...
Rd Congo / Il vescovo di Uvira sui massacri nel nordest

«Basta complicità, bisogna reagire»

«Questo è un paese dove il bilancio delle vittime non conta e gli autori di uccisioni rimangono impuniti. Gli assassini, spesso noti a tutti, pure ai servizi di sicurezza, continuano a vivere indisturbati o,...
Africa: giornalisti e regimi al tempo del Covid-19

La pandemia stringe il bavaglio sull’informazione

È un periodo duro per i giornalisti. Almeno per quelli che interpretano il mestiere come servizio pubblico e il cui obiettivo non è fare da cassa di risonanza ai potenti ma, al contrario, controllare...
Brasile / 1.058 sacerdoti e consacrati si schierano contro Bolsonaro

Stiamo con i vescovi e con il popolo di Dio

Noi, “Sacerdoti e consacrati in cammino”, “Sacerdoti e consacrati contro il fascismo”, diaconi permanenti e tanti altri fratelli sacerdoti, impegnati in diverse parti del Brasile a servizio del vangelo e del regno di Dio,...
audio

Notizie dall’Africa in podcast – martedì 4 agosto 2020

Ascolta le principali notizie di oggi dal continente, a cura della redazione di Nigrizia Nel Gr trova spazio la vicenda del vescovo togolese Benoit Alowonou con il cellulare sotto controllo, i sommovimenti in Centrafrica in...
Mondo islamico: Festa del Sacrificio

La fede si rinnova

Il giorno 31 luglio scorso il mondo islamico ha celebrato la sua più grande festa religiosa, detta in arabo ʿîd al-aḍḥâ (festa del sacrificio), o ʿîd al-qurbân (festa dell’offerta), o nei paesi dell’Africa occidentale...
audio
Intervista a Pietro Bartolo

No al binomio nuovi contagi-migranti!

Il Covid, nel momento della sua incalzante progressione, sembrava aver cambiato alcuni aspetti nell’immaginario collettivo italiano. Come la sorgente della paura e dell’insicurezza collettiva, che sono passate, in poco tempo, dal concentrarsi sul diverso...
Lettera-manifesto dei comboniani togolesi che vivono in Brasile

Liberiamo il popolo del Togo

Il popolo togolese chiede aiuto agli uomini e alle donne di buona volontà. Piccolo paese della costa occidentale dell’Africa, il Togo è uno stato sub-regionale atipico. Un rettangolo di terra di 56.600 km² situato nel...
Giornata Mondiale delle Nazioni Unite contro la Tratta di Esseri Umani

In questo viaggio a nessuno importa se vivi o muori

Almeno 1.750 persone hanno perso la vita nei viaggi lungo le rotte dall'Africa occidentale e orientale alle coste nordafricane del Mediterraneo, tra il 2018 e il 2019. Significa 72 decessi al mese, un tasso...
Marocco. Verso un nuovo lockdown?

Il caos dopo la chiusura di 8 città per timore del virus

In Marocco torna la paura per il lockdown. Dalla mezzanotte di domenica 26 luglio, infatti, è vietato viaggiare in entrata o uscita da otto dei maggiori centri urbani: Tangeri, Tetouan, Fès, Meknes, Casablanca, Berrechid,...
Mali: analisi di una crisi che viene da lontano

Per voltare pagina, il presidente Keïta deve dimettersi

Finora non hanno portato risultati le mediazioni tentate dalla Comunità economica degli stati dell’Africa occidentale (Cedeao) per trovare uno sbocco negoziato alla crisi politica in Mali. Crisi innescata dalle elezioni per il rinnovo del...
audio
Una nuova nave nel Mediterraneo per salvare i migranti

Presto in mare Resq

La carica é ben oltre quella famosa che sorpassa appena i 100: parte da 130 persone che ci credono e che non si voltano dall'altra parte mentre muoiono in mare fratelli e sorelle che...
audio
A sette anni dal rapimento di Padre Dall'Oglio

Nel nome di Paolo

Oggi, il giorno dell’anniversario del rapimento, Nigrizia ricorda Padre Paolo, missionario appassionato di Gesù di Nazaret e del dialogo interreligioso, discepolo delle beatitudini nella terra di Abramo. Architetto e costruttore di ponti tra cristiani...
audio

Le notizie dall’Africa in podcast – Mercoledì 29 luglio 2020

Oggi trattiamo del rapporto Unhcr sulle violenze e le morti dei migranti lungo la rotta sahariana, dell'embargo Onu sulle armi in Centrafrica e degli aiuti del Fondo monetario al Sudafrica.   Migranti: rapporto Unhcr sulle morti...
Intervista a Deborah Saki di Oniocha, bookstore ghaneano

Il mercato in Rete dei libri africani

Non solo Amazon. Nel continente africano già da un po’ le librerie online fanno a gara per farsi notare. Due i principali scopi dichiarati da quelle che si annoverano ancora nel campo delle start...
Lettera di 152 vescovi brasiliani

Bolsonaro ha fallito, cambiamo rotta

Una lettera in 16 punti, rivolta al “Popolo di Dio”, che dà una lettura precisa della difficile situazione politica e sociale del Brasile, peggiorata dal Covid-19, che chiama in causa le responsabilità del presidente...
Rd Congo / Nelle pieghe delle istituzioni

La battaglia per la Ceni

Ceni. È una sigla che salta sempre fuori a ridosso delle elezioni nella Repubblica democratica del Congo. Significa Commissione elettorale nazionale indipendente e dovrebbe essere un organismo di garanzia di un corretto esercizio del...
video
Lele Ramin, 35 anni dopo

Passione straripante

Lele, con te Dio è passato in Amazzonia. Molto prima del Sinodo e di Francesco a Roma. Per preparare la strada di una chiesa dal volto indigeno che traduce il Vangelo nell’oggi, con i...
video

Amazzonizziamoci!

Sabato 18 e domenica 19 luglio si è svolta la prima Assemblea mondiale per l’Amazzonia con la partecipazione online dei movimenti indigeni provenienti da Brasile, Bolivia, Perù, Ecuador, Colombia, Venezuela, Guyana, Guyana francese e...
audio
Sudan, le prime riforme

Passi decisi verso il cambiamento

In Sudan la legislazione è stata finora basata sulla legge islamica, la shari’a, introdotta nel 1983, nell’ultimo periodo del regime militare di Jafar Nimeiry, su pressione di Hassan al Turabi, allora ministro della Giustizia...
video
Processo sul giacimento petrolifero Opl245

Maxi tangente Eni-Nigeria, chiesti 8 anni di carcere per Descalzi e Scaroni

I pubblici ministeri Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro – nell’ambito del processo per fatti di corruzione internazionale avvenuti nel 2011 intorno ai diritti di sfruttamento in Nigeria del blocco petrolifero Opl245, fatti che...
Analisi del rapporto Sofi 2020

In costante aumento la fame nel mondo

Il rapporto Sofi 2020, una delle flagships delle Nazioni Unite uscito di recente, ci sollecita un’analisi politica e sociale che impone urgenza e equità nell’azione. Il Sofi, con dati riferiti al 2019, (del quale...
Le radici della crisi

Camerun, dall’unità imposta alla secessione

“Oh Camerun, culla dei nostri antenati, vai in piedi e geloso della tua libertà”, così recita l’inno nazionale del “paese dei leoni indomabili”. Un canto, detto di arruolamento, composto nel 1928, quando in altre...
Sudan

Darfur a una svolta, tra proteste e tentativi di destabilizzazione

La situazione in Darfur continua ad essere preoccupante nonostante gli sforzi del governo di transizione di pacificare il paese per proseguire il cammino di trasformazione democratica iniziato con la deposizione del presidente Omar El-Bashir...
audio

Tunisia, crisi al vertice dello Stato

Il primo ministro Elyes Fakhfakh si è dimesso la sera del 15 luglio al termine di una feroce disputa istituzionale che coinvolge il vertice dello Stato a cominciare dal presidente Kaïs Saïed, nel momento di...
audio
Quanti saremo nel 2100? Previsioni pubblicate da The Lancet

Modello di sviluppo e politiche migratorie all’esame della variabile demografica

Oggi siamo 7,6 miliardi. Nel 2064, la popolazione mondiale arriverà a 9,7 miliardi. Poi inizierà un declino che, nel 2100, farà scendere il numero di abitanti a 8,8 miliardi. Lo prevede uno studio pubblicato...
21,580FansMi piace
23,604FollowerSegui
319IscrittiIscriviti