Politica e Società

Non c’è solo la crisi nel Tigray

Etiopia. Scontri tra oromo e amhara: conflitto interetnico o violenza opportunistica?

Nel mese di aprile sono proseguiti gli scontri nello stato regionale dell’Amhara e, in particolare, nella Zona Speciale di Oromia, un’unità amministrativa a statuto speciale, localizzata al confine con gli stati regionali di Oromia...
Termina il mese sacro per l'islam / Una testimonianza dall’Egitto

Ramadan ancora serrato

“Ramadan karim, Ramadan karim” (il nobile Ramadan) è lo slogan che si poteva sentire ogni giorno per le strade del Cairo. In tutto il paese il Ramadan è un evento religioso e sociale molto...
Un parlamento al servizio di se stesso

Mozambico, i deputati si votano il vitalizio

Il parlamento mozambicano si chiama Assembleia da República, ma in molti preferiscono chiamarlo “casa del popolo”. Si tratta, probabilmente, di una reminiscenza di stampo marxista-leninista, di quando Samora Machel (leader del Fronte di liberazione...
Nasce il progetto Stop Atèné

In Repubblica Centrafricana una barriera contro le fake news

La lotta contro la manipolazione dell’informazione, o lotta contro le fake news, è una nuova forma di giornalismo sempre più in voga in Centrafrica, che ha preso avvio in un contesto in cui il...
Sospeso il segretario del partito, accusato di corruzione

Sudafrica: scontro ai vertici dell’African national congress

È ormai scontro frontale tra il presidente del Sudafrica Cyril Ramaphosa e il segretario generale del suo partito, l’African national congress (Anc), Ace Magashule che il 5 maggio scorso è stato sospeso dal suo...
Libia-Italia

Unhcr: preoccupante aumento di morti nel Mediterraneo e di arrivi di migranti

Sono tornate le tensioni nel Mediterraneo centrale. Il 6 maggio la guardia costiera libica ha sparato verso tre pescherecci italiani, partiti da Mazara Del Vallo, e che si trovavano a circa 35 miglia dal...
Il racconto

Ciad: un paese da ricostruire

Popoli, tradizioni e culture si incrociano in questo paese sub-sahariano, grande almeno quattro volte l’Italia, nel quale, oltre al francese, si parlano 132 diverse lingue. Le reazioni all’improvvisa morte del presidente Idriss Deby Itno...
Ciad / Ritratto dell’ex presidente

Idriss Déby, da liberatore a despota

«Prego tutti i giorni perché il nostro presidente, che tutti giudicano come pessimo, duri il più a lungo possibile, perché ho visto che chi viene dopo, è sempre peggiore di chi l’ha preceduto». Così...
Giornata mondiale della libertà di stampa

Libertà di stampa: un diritto minacciato

Come ogni anno dal 2002, Reporter senza frontiere (Rsf) ha pubblicato la sua classifica mondiale della libertà di stampa. Il World Press Freedom Index (indice mondiale della libertà di stampa) misura il livello di...
L'editoriale di maggio 2021

Cancelliamo quel Memorandum con la Libia

Se davvero vogliamo fare memoria, cominciamo da lontano. Da quel 1911 in cui l’Italia mette le mani sulla Libia e inizia un dominio coloniale accompagnato da atrocità commesse dai governi Giolitti e Mussolini. Il primo,...
Permane in stallo la crisi politica

Somalia: venti di guerra a Mogadiscio

Da giorni a Mogadiscio spirano venti di guerra civile. Venti diventati burrascosi domenica 25 aprile in due quartieri a nord, quando le forze di sicurezza si sono scontrate contro le milizie che sostengono l’opposizione,...
L’analisi

Sud Sudan: la legge del clan

Il “nostro” mondo - quello della famiglia comboniana e delle case missionarie in genere, del volontariato, delle associazioni e delle numerose persone che hanno sostenuto il diritto all’autodeterminazione del Sud Sudan e continuano a...
Rwanda-Francia / A 27 anni dal genocidio, avvicinamento a colpi di rapporti

Rapporto Muse: segnali di conciliazione

Dopo la pubblicazione del rapporto della Commissione Duclert sulle responsabilità della Francia nel genocidio del 1994, consegnato al presidente francese Macron il 26 marzo, il governo rwandese ha diffuso il 19 aprile un nuovo...
Il paese sempre più nel caos

Somalia: il presidente Farmajo messo all’angolo

Al coro dei rimproveri immediatamente lanciati dagli Usa e dall’Ue all’iniziativa della Camera Bassa della Somalia, dove lo scorso 12 aprile un gruppo di appena 152 deputati su 275 e col voto negativo della...
La popolazione in piazza nella città del Nord Kivu

Rd Congo: proteste contro l’insicurezza a Beni

La gente del Nord Kivu, nel nordest della Repubblica democratica del Congo, non ne può più dei gruppi armati che imperversano nella regione e di vivere nell’insicurezza. Per questo la società civile – nonostante...
Nuovi equilibri nel cuore dell’Africa

Se salta il Ciad

Serpeggia paura nelle strade della capitale N’Djamena. Non tanto per i carri armati che lunedì sera sono usciti dalle caserme e hanno vigilato sui movimenti dei contestatori all’annuncio dei risultati provvisori delle elezioni presidenziali...
Le reazioni alla notizia della morte del presidente

Ciad: tra gioia e sgomento

«Deby è morto! Ma soeur, ce n'est pas possible!» Ѐ proprio così, sembrava impossibile vivere quello che il 20 aprile, intorno alle 12.30 abbiamo visto qui in Ciad. La fine impossibile di un regime...
Pochi i progressi democratici due anni dopo la caduta del regime

Sudan, aspettando il cambiamento

Sono passati “solo” due anni dalla deposizione di Omar El-Bashir, un colpo di scena che allora aveva stupito molti qui a Khartoum. Strano che in un paese dove tutto sembra essere lento, il presidente...
audio
Imposta la chiusura dei due campi profughi

Kenya: Dadaab e Kakuma, spine nel fianco per Nairobi

Il Kenya, paese complessivamente stabile e ben avviato allo sviluppo, si trova in una delle regioni più conflittuali e devastate dai cambiamenti climatici del pianeta negli ultimi decenni. Confina con la Somalia, con il...
Gli scenari dopo la morte del presidente

Ciad: centrato Deby. E ora?

Il gruppo armato Fact (Fronte per l’alternanza e la concordia in Ciad) è sceso dalla Libia a ridosso delle elezioni presidenziali dell’11 aprile scorso. I primi scontri con l’esercito ciadiano, il più equipaggiato e...
L’11 aprile era stato rieletto per un sesto mandato

Ciad: ucciso il presidente Idriss Déby

Aveva appena vinto delle elezioni presidenziali di facciata (senza sorpresa, perché nel paese, per via del pugno di ferro del presidente, non ha potuto attecchire una vera opposizione), sembrava tenere in mano con una...
Elezioni presidenziali e legislative il 12 agosto

Zambia: il voto della discordia

Il 12 agosto il popolo zambiano è chiamato alle urne per rinnovare il presidente e i membri del parlamento. Deciderà, insomma, se cambiare rotta o proseguire su questa strada. Quello passato è stato un anno...
Si amplifica la frattura interna alle istituzioni

Somalia: il colpo di mano di Farmajo

La telenovela delle elezioni generali in Somalia si arricchisce di un nuovo, gravissimo episodio. Lo scorso 12 aprile la Camera bassa del parlamento ha approvato la proroga di ben due anni - la metà...
Kenya / Intervista al regista e produttore Sam Soko

“Serve un cambiamento nella società kenyana”

C’è la storia recente del Kenya con i sanguinosi scontri post elettorali del 2007 e le violenze alle successive elezioni del 2013 e 2017, ma soprattutto c’è la vita pubblica e privata del fotoreporter...
Stregoneria in Ghana

Ishmael, ultima vittima dei “money rituals”

Morire a dieci anni per un rituale magico. È accaduto alla periferia di Accra, Kasoa, quartiere noto per lo sviluppo degli ultimi anni in termini di urbanizzazione e di crescita della popolazione, ma anche...
Rwanda / Il Rapport Duclert e il riavvicinamento franco-rwandese

Macron tende la mano a una dittatura efficace

Un rapporto molto atteso. Ma che avrà tuttavia un effetto assai limitato sulle relazioni tra Parigi e Kigali. Perché? Essenzialmente perché si rivolge all’opinione pubblica francese e, in quanto statutariamente limitato al 1994, non...
Razzismo / Luca Traini e la tentata strage di Macerata

Un attentato “quasi terroristico”

Se Luca Traini fosse stato africano e i sei feriti fossero stati italiani, la narrazione mediatica di quel che è accaduto il 3 febbraio del 2018 a Macerata sarebbe stata differente. Anche la reazione...
A due anni dalla caduta del presidente Omar El-Bashir

Sudan: l’incognita dell’anniversario

Esattamente due anni fa, l’11 aprile 2019, una mobilitazione popolare iniziata nel dicembre dell’anno precedente metteva fine al regime islamista del Partito del congresso nazionale (National congress party - Ncp) guidato dal presidente Omar...
audio
Ciad / Elezioni presidenziali dell’11 aprile

Il vuoto dietro Deby

Il risultato lo conosciamo già tutti, inutile parlarne. Idriss Deby Itno, presidente da oltre trent’anni, si avvia verso il sesto mandato al vertice del paese con il sostegno sempre più incondizionato di Parigi dopo...
audio
Elezioni presidenziali l'11 aprile

Benin: sale la tensione in vista del voto

Il Benin si avvicina alle elezioni presidenziali di domenica 11 aprile in un clima di crescente tensione. Il 5 e il 6 aprile a Cotonou e in almeno altre quattro grandi città del paese dell'Africa...
29,100FansMi piace
23,472FollowerSegui
1,640IscrittiIscriviti