Politica e Società

audio

Tunisia, crisi al vertice dello Stato

Il primo ministro Elyes Fakhfakh si è dimesso la sera del 15 luglio al termine di una feroce disputa istituzionale che coinvolge il vertice dello Stato a cominciare dal presidente Kaïs Saïed, nel momento di...
audio
Quanti saremo nel 2100? Previsioni pubblicate da The Lancet

Modello di sviluppo e politiche migratorie all’esame della variabile demografica

Oggi siamo 7,6 miliardi. Nel 2064, la popolazione mondiale arriverà a 9,7 miliardi. Poi inizierà un declino che, nel 2100, farà scendere il numero di abitanti a 8,8 miliardi. Lo prevede uno studio pubblicato...
Dibattito

Razzismo: l’Europa non riconosce il proprio

Questo testo di Cécile Kashetu Kyenge, ex ministra italiana ed ex parlamentare europea, è uscito su The Progressive Post rivista politica gestita dalla Foundation for European Progressive Studies (FEPS), nata nel 2008 e associata...
Brasile

In aumento le violenze su afrodiscendenti

In Brasile l'Atlante della violenza (Atlas da Violência) compilato dall’Istituto per la ricerca economica applicata (Ipea) ha diffuso i risultati delle sue ricerche: su 65.602 omicidi commessi nel 2017, il 75.5% delle vittime sono...
Dibattito attorno al razzismo e alla rimozione delle statue

Da che parte scriviamo la storia?

Una seria riflessione sulla questione delle rimozioni delle statue, connessa al passato doloroso negli Stati Uniti e in tutto il mondo, fa balzare alla mente un proverbio africano reso popolare da uno dei più...
A 9 anni dall’indipendenza

Sud Sudan, festeggiamenti tra prudenza e scetticismo

Sono passati 9 anni dal giorno in cui il Sud Sudan è diventato il 54° paese del continente africano, affermando la propria indipendenza dal Sudan dopo oltre mezzo secolo di guerre civili inframmezzate da...
Repubblica democratica del Congo

Un memorandum nei 60 anni d’indipendenza

Al Presidente e a tutti i membri del Senato della Repubblica italiana All’occasione della commemorazione dei 60 anni di indipendenza (30 giugno 1960 – 30 giugno 2020) della sovranità nazionale della Repubblica democratica del Congo,...
audio
Proteste a Tataouine

Tunisia, i giovani chiedono lavoro

Nella provincia sud-orientale di Tataouine i giovani disoccupati sono tornati in piazza il 22 e 23 giugno denunciando il mancato rispetto di un accordo siglato con il governo il 16 giugno 2017 che prevedeva...
audio
Egitto e le violazioni dei diritti

La gente non boccia al-Sisi

Secondo Amnesty International in Egitto spariscono ogni giorno due oppositori. Dal 2016 al 2019 sono stati almeno 2.400 i condannati a morte. Poi c’è chi si salva dal carcere. Non dagli incubi che l’attraversano per...
Elezioni presidenziali 2020

Il Malawi ci riprova

Nel paese si torna al voto dopo l’inaspettata sentenza con la quale la Corte costituzionale ha annullato, per "diffuse, sistematiche e gravi" irregolarità, dell’esito delle elezioni presidenziali che il 21 maggio 2019 avevano sancito...
audio
Sudan, il lavoro del Comitato anti-corruzione

Smantellare trent’anni di regime

Il Sudan del deposto presidente Omar El-Bashir e del suo partito, il National Congress Party (NCP) nato dal National Islamic Front (NIF) alla fine degli anni Novanta, è sempre stato ai primi posti nelle...
Nigeria

Lo sciopero dei docenti paralizza le università

«Ci aspettavamo che succedesse ma non sapevamo quando. A volte accade all'improvviso» racconta Austin Nwakanma, studente dell'Università federale di tecnologia di Owerri, nel sud-est della Nigeria. Il 9 marzo, l'Unione del personale accademico universitario...
video
Giornata mondiale per la lotta al lavoro minorile

Bambini lavoratori, un fenomeno in aumento

Il 12 giugno è la Giornata mondiale per la lotta al lavoro minorile. La data è stata istituita dall'Organizzazione internazionale del lavoro (Oil) nel 2002 per sensibilizzare la società, i lavoratori, i datori di...
audio
Il racconto da Bujumbura

Burundi, un paese disorientato

Si respira tensione e incertezza a Bujumbura, capitale del Burundi, dopo la morte lunedì scorso, ufficialmente per infarto, del presidente Pierre Nkurunziza che aveva avuto in mano il potere dal 2005 e che aveva...
La “vera” regolarizzazione

Migranti, visibili e con dignità

Siamo tornati a parlare di regolarizzazione degli immigrati irregolari. Un numero stimato in 500-600 mila persone, frutto non della scelta dei migranti di rimanere senza permesso di soggiorno, bensì della irrazionalità di una normativa...
Burundi

L’improvvisa morte del presidente Pierre Nkurunziza

“Il governo della repubblica del Burundi annuncia con immensa tristezza la morte inaspettata di sua eccellenza Pierre Nkurunziza, presidente della Repubblica del Burundi, avvenuta all’Hôpital du Cinquantenaire di Karuzi a seguito di un arresto...
Social media e nuove rivoluzioni

Zambia, la parola ai giovani

Mentre gli Stati Uniti bruciano e il mondo fa conti con la pandemia di Covid-19, qualcosa di particolare sta succedendo in questo piccolo angolo d’Africa, lo Zambia. Non stiamo parlando di una sorta di...
audio

George Floyd: perché è accaduto

8 minuti e 46 secondi. Per questo tempo, l’agente di polizia Derek Chauvin ha premuto il suo ginocchio sul collo di George Floyd fino a provocarne la morte. È accaduto il 25 maggio a...
Dentro il paese in cui è stata tenuta prigioniera Silvia Romano

Alle radici del caos somalo

La Somalia è tornata di recente agli onori della cronaca in seguito al rapimento della volontaria italiana Silvia Romano liberata il 10 maggio. Si è discusso molto sulla dinamica del suo sequestro e della...
audio
Testimonianza da Khartoum

Il Sudan attende la svolta

Un anno dopo i massacri compiuti il 3 giugno dai militari al potere sui manifestanti riuniti da mesi, pacificamente, davanti a quartiere generale dell’esercito a Khartoum, il paese è ancora alle prese con un...
Politica

Tunisia, due presidenti ai ferri corti

Per la festa di fine Ramadan, che si è celebrata il 24 maggio, il presidente tunisino Kais Saied ha risposto indirettamente al presidente del parlamento Rachid Gannouchi, espressione del partito islamista Ennahda, che di...
25 MAGGIO: GIORNATA MONDIALE DELL'AFRICA

Memoria per il riscatto

Oggi si celebra l’Africa Day. A differenza degli altri anni, non si svolgeranno particolari manifestazioni a causa dell’emergenza Coronavirus. Ciò non toglie che sono previsti numerosi appuntamenti istituzionali e culturali nella Rete, in particolare...
Scenari

Africa, compromesso tra Covid-19 e processi democratici

Lo scorso 31 marzo, l’annuncio della commissione elettorale etiopica ha agitato le acque politiche ad Addis Abeba. Le elezioni parlamentari, programmate per il 29 agosto 2020, sono state rinviate a data da destinarsi a...
Elezioni presidenziali

Burundi al voto, ma la svolta è ancora lontana

Mercoledì 20 maggio 5,1 milioni di burundesi (abarundi in lingua kirundi) sono chiamati alle urne per eleggere il loro nuovo presidente. La campagna elettorale si era aperta il 27 aprile in piena pandemia da...
Relazione governativa sull’import ed export di armi nel 2019

L’Egitto di al-Sisi il paese a cui vendiamo più armi

Il parolificio ufficiale, quando è costretto a discutere di temi ostici come il dramma di Giulio Regeni o il recente arresto al Cairo del ricercatore dell’Università di Bologna Patrick Zaki, prevede un vocabolario umanitario...
Immigrazione e lavoro

Sanatoria per i lavoratori stranieri, ennesima manovra una tantum

La conferma del provvedimento di emersione parziale del lavoro irregolare degli stranieri (e non solo) nel testo appena approvato dal consiglio dei ministri è una buona notizia, come lo è qualsiasi notizia che consenta...
Rapporti Etiopia - Eritrea

Quell’incontro a sorpresa carico di ombre

Mentre il mondo intero se ne sta prudentemente fermo per contrastare la diffusione della pandemia Covid-19, lo scorso 3 maggio, a sorpresa, il presidente eritreo Isaias Afeworki ha deciso di recarsi in Etiopia per...
audio
Podcast: intervista al vescovo di Gibuti

Somalia, la faticosa rinascita

Monsignor Giorgio Bertin, originario del padovano, 73 anni, dell’ordine dei frati minori, è un profondo conoscitore del Corno d’Africa, essendo vescovo di Gibuti dal 2001 e amministratore apostolico di Mogadiscio, capitale della Somalia, dal...
Brasile, dalla parte degli ultimi

Amazzonia, devastata dal coronavirus e dall’incuria dello Stato

L'Amazzonia brasiliana sta vivendo un altro momento drammatico della sua storia. Innumerevoli massacri e atrocità sono stati commessi contro i popoli indigeni, così come da sempre è stata assente una vera politica pubblica per...
World Press Freedom Index 2020 - Africa

Giornalisti nella morsa dei regimi autoritari

Con il 178esimo posto a livello globale l’Eritrea si conferma il paese africano con il ranking peggiore per ciò che concerne la violazione della libertà di stampa. A dirlo è il World Press Freedom...