Rep. Centrafricana

Centrafrica, caos Seleka

Bangui senza pace Gli ex ribelli, oggi al governo, continuano ad accanirsi contro la popolazione. Nel vuoto i richiami dei vescovi al presidente di transizione. Un testimone sottolinea l’islamismo di Seleka e afferma che nessuno...

Repubblica Centrafricana, tregua firmata

Accordo per un governo di unità nazionale Partiti di opposizione, società civile, gruppi ribelli e governo hanno raggiunto un accordo, oggi, in Gabon per formare un governo di unità nazionale È stato raggiunto oggi a Libreville,...

Bozizé rieletto e contestato

Voto scontato Nella Repubblica Centrafricana, la commissione elettorale dice che il presidente uscente, al potere dal 2003 con un golpe, ha vinto. Le opposizioni chiedono l’annullamento del voto. A giorni la convalida da parte della...

Repubblica Centrafricana: voto in piena insicurezza

Da Nigrizia di gennaio 2011: urne e ribelli Anche se una buona parte del paese sfugge al controllo dello stato, il 23 gennaio sono previste le elezioni presidenziali e legislative. In lizza per la presidenza,...

Centrafrica: a quando il voto?

Tensioni nel nord La mancanza di progressi nell’applicazione degli accordi di pace potrebbe essere la causa degli attacchi contro una base dell’esercito nel nord della Repubblica Centrafricana. Mentre ancora si attende che venga fissata una...

Chiesa africana: celibato questione aperta

Dal numero di ottobre: il caso Repubblica Centrafricana La comunità cattolica sotto shock: vescovi costretti a dimettersi, sacerdoti e religiosi indagati e sospesi dal Vaticano. Il motivo? Hanno famiglia. Pertanto, non sono "idonei all’adempimento del...

Parigi riduce i militari in Africa

860 milioni di euro le spese per le missioni estere francesi nel 2008 Inizia il rientro dei militari francesi impegnati in Africa: entro un anno dimezzato il contingente in Costa d'Avorio, ed entro marzo ritiro...

Centrafrica: verso il governo di unità nazionale

Le elezioni generali sono previste nel 2010 Il presidente Bozizé ha sciolto l'esecutivo e ridato l'incarico allo stesso premier per la formazione di un governo di unità nazionale, come previsto dagli accordi stretti a Bangui...