Repubblica Centrafricana

La presidente di transizione del Centrafrica, Catherine Samba Panza, ha promulgato la legge che istituisce la Corte penale speciale. Questo tribunale avrà il compito di giudicare crimini di guerra e contro l’umanità commessi sul territorio centrafricano dal 2003 in poi, in collaborazione con la giustizia ordinaria e la Corte penale internazionale dell’Aia (Cpi – Icc).

La decisione è stata accolta positivamente dalla Federazione internazionale per i diritti dell’Uomo (Fidh). Da questa organizzazione è arrivato un invito alla comunità internazionale “a sostenere le autorità centrafricane nella messa in opera rapida ed efficace della corte penale speciale, in particolare nominando rapidamente i magistrati, trovandole una sede e assicurandone in finanziamenti”.

La creazione del tribunale, che dovrebbe essere composto sia di giudici centrafricani che di magistrati internazionali era stata auspicata da numerose organizzazioni per i diritti umani e anche da Fatou Bensouda, procuratrice della Cpi, durante una visita a Bangui, lo scorso febbraio. (Misna)