Centrafrica

Sono stati liberati i sei poliziotti presi in ostaggio domenica a Bangui, capitale del Centrafrica, da un gruppo di vigilantes nel quartiere musulmano PK5.

La loro liberazione è stata facilitata dall’intervento dei peacekeeper della missione Onu Minusca che hanno negoziato, nel tardo pomeriggio di ieri, la loro liberazione.

“Posso confermare che gli ufficiali sono stati rilasciati. Sono attualmente al sicuro e saranno consegnati alle autorità “, ha confermato un membro del gruppo di vigilantes PK5.

La loro liberazione non è stata per ora confermata da fonti governative, tuttavia a Bangui è tornata la calma.

Domenica un gruppo di vigilantes PK5 aveva preso in ostaggio 6 poliziotti in seguito ad un arresto da parte della polizia avvenuto lo scorso fine settimana presso l’uscita nord di Bangui.

Il sequestro era stato poi confermato dal ministro della sicurezza pubblica, Jean-Serge Bokassa, – alla radio locale Ndeke Luka – che aveva chiesto l’immediata liberazione dei 6 ufficiali.

Lunedì, un gruppo di peacekeeper della missione Minusca ha condotto un’operazione militare nel quartiere musulmano PK5 per liberare gli ostaggi.

Durante l’operazione è scoppiato uno scontro a fuoco durante il quale i soldati Onu hanno risposto sparando e uccidendo tre persone e successivamente arrestandone altre 3. Lo ha riferito in una dichiarazione rilasciata ieri pomeriggio un portavoce della missione Minusca.

Martedì sera, fonti ospedaliere hanno riferito che ci sono stati sette morti e più di venti feriti, alcuni dei quali in condizioni critiche. (Africanews)