Repubblica Centrafricana / Elezioni

La Corte costituzionale transitoria ha confermato ieri i risultati ufficiali del primo turno delle elezioni tenute il 30 dicembre. I due candidati che si sfideranno al secondo turno, fissato per il 31 gennaio, sono Anicet Georges Dologuélé, che ha ottenuto il 23,7% dei voti, e Faustin Archange Touadéra, votato dal 19% degli elettori. Non sono invece stati convalidati i risultati delle legislative. Si tornerà quindi a votare per i rappresentanti del Parlamento.

I pubblici ministeri hanno anche confermato la classifica finale di questo voto. Kolingba è stato confermato al terzo posto con il 12% e Ziguélé al quarto con il 11,4%.

Nel corso di un’udienza durata diverse ore, la Corte Costituzionale ha spiegato perché i ricorsi sui risultati del voto presentati da cinque candidati alla presidenza, tra cui quelli Kolingba e Ziguélé, sono stati respinti. L’argomentazione più significativa posta dai giudici è che le irregolarità segnalate non erano in grado di influenzare il risultato finale o la correttezza delle elezioni. Alcuni dei candidati interessati hanno accettato la decisione, altri come Zeguélé si sono invece detti delusi.

Situazione opposta per quanto riguarda il voto legislativo, il cui primo turno si è svolto in concomitanza con le elezioni presidenziali del 30 dicembre. La Corte costituzionale ha esaminato più di 400 ricorsi nelle ultime settimane e ha deciso di cancellare il voto . Problemi nell’organizzazione e risultati sballati a causa di schede inviate all’ultimo momento e mai arrivate nei seggi elettorali. Irregolarità e frodi dei candidati oltre guasti tecnici. Tutto questo avrebbe invece alterato i risultati delle elezioni a livello locale, secondo la corte.

A breve la commissione elettorale pubblicherà dunque un nuovo calendario elettorale. la decisione dovrà avvenire entro 60 giorni. (Rfi)