Nigeria / Camerun / Burkina

Si è concluso tragicamente il rapimento di don Clement Rapuluchukwu Ugwu, parroco della chiesa di San Marco a Obinofia Ndiuno, nella Local government area, nello stato di Enugu, nel sud della Nigeria.

Il corpo del sacerdote è stato ritrovato il 20 marzo nella foresta, a 20 chilometri dal luogo del rapimento. La sera del 13 marzo don Ugwu, era stato prelevato con la forza dalla casa parrocchiale da alcuni banditi che lo avrebbero ferito con un colpo di pistola. Monsignor Callistus Onaga, vescovo di Enugu, ha invitato la polizia a catturare gli assassini e ha denunciato una serie di violenti omicidii in tutto il paese.

Lo stesso giorno del ritrovamento del corpo di don Ugwu, un altro religioso è stato ucciso Camerun. Si tratta del padre cappuccino di nazionalità centrafricana Toussaint Zoumaldé, assalito da sconosciuti la sera tra il 19 e il 20 marzo e ucciso a colpi di arma bianca nella città di Ngaoundéré, dove si era fermato per pernottare.

Secondo quanto comunicato all’agenzia Fides dalla Custodia generale dei cappuccini per il Ciad e la Repubblica Centrafricana, padre Zoumaldé si era recato nella diocesi di Bouar, nella parte occidentale del Centrafrica – della quale era originario e dove aveva lavorato a lungo come giornalista – per animare un corso di formazione per i sacerdoti locali. Il cappuccino aveva poi preso la via del ritorno nella sua fraternità di Mbaibokoum, in Ciad, passando per il Camerun.

Resta invece ancora viva la speranza di ritrovare in vita don Joël Yougbaré, parroco di Djibo, nel nord del Burkina Faso, al confine con il Mali, territorio con una forte presenza jihadista. Di lui non si hanno più notizie da domenica 17 marzo, quando è scomparso mentre rientrava nella sua parrocchia, lungo la strada Djibo-Tongomayel-Nianguel-Sergoussouma-Bottogui, dopo aver celebrato la messa nel villaggio di Bottogui.

A metà febbraio, un sacerdote spagnolo e quattro doganieri sono stati uccisi in un attacco jihadista nella parte orientale del Burkina – dove il 15 dicembre sono scomparsi l’architetto padovano Luca Tacchetto e la canadese Edith Blais, e a gennaio è stato rapito e ucciso il geologo canadese Kirk Woodman – mentre nel vicino Niger un missionario italiano, padre Pierluigi Maccalli, sacerdote della Società per le missioni africane, è stato rapito il 17 settembre 2018 a Tillaberi. Anche di lui non si hanno più notizie. (Fides)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati