Le congratulazioni di Nigrizia

Nigrizia si congratula con mons. Miguel Ángel Ayuso Guixot (nella foto) per la nomina al cardinalato. Il suo nome appare nella rosa di 13 nuovi cardinali annunciati ieri da papa Francesco che nel concistoro del 5 ottobre 2019 imporrà loro la berretta rossa.

Mons. Ayuso è il primo cardinale dell’Istituto dei missionari comboniani. Dal 25 maggio scorso è presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso sostituendosi al cardinale Jean-Louis Tauran, morto nel luglio 2018.

Nigrizia augura un servizio fecondo a mons. Ayuso nel cammino del dialogo con le altre religioni, in modo speciale con l’islam, di cui ha maturato una approfondita conoscenza in anni di studi e insegnamento accademico. Con tale competenza possa mantenere vivo anche nella Chiesa italiana sentimenti di rispetto e di stima verso i nostri fratelli e sorelle musulmani in un tempo in cui anche nella Chiesa c’è chi fomenta paure e disprezzo verso migranti di religioni islamica.  

Nato a Siviglia (Spagna) il 17 giugno 1952 e ordinato sacerdote il 20 settembre 1980, mons. Ayuso è stato missionario in Egitto e in Sudan fino al 2002. Nel 1982 ha conseguito la laurea in studi arabi e islamici presso il Pontificio istituto di studi arabi e islamici (Pisai) a Roma e nel 2000 un dottorato in teologia dogmatica all’Università di Granada (Spagna).

Dal 1989 è stato professore di islamologia prima a Khartoum e poi al Cairo. Successivamente, ha insegnato al Pisai, dove ha ricoperto l’incarico di preside fino al 2012.

Il 30 giugno 2012, papa Benedetto XVI lo aveva nominato segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso. È stato consacrato vescovo nel marzo 2016.

Nel febbraio scorso, mons. Ayuso ha accompagnato papa Francesco negli Emirati Arabi Uniti, dove si è svolta la storica firma con il Grande Imam di Al Azhar del Documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune (Abu Dhabi, 4 febbraio 2019). (Redazione)