Ciad

Due donne si sono fatte esplodere domenica in un villaggio del Ciad, uccidendo 3 persone e ferendone un’altra dozzina. Lo ha riportato un funzionario di polizia. Entrambe le esplosioni sono avvenute a Ngouboua, un villaggio di pescatori sulle sponde del lago Ciad. Il portavoce nazionale della polizia, Paul Manga, ha confermato la notizia e ha dichiarato che il bilancio dei morti è ancora provvisorio.

A Ngouboua alloggiano molti sfollati ciadiani e nigeriani fuggiti alle violenze del gruppo islamista Boko haram. I militanti non hanno ancora rivendicato l’attentato, ma i sospetti cadono sul gruppo terroristico che aveva già preso di mira la zona a partire dalla decisione del Ciad di aderire alla forza multilaterale contro Boko haram. (Reuters)