Ciad / USA

Il presidente Donald Trump ha revocato il controverso divieto di ingresso negli Stati Uniti che la sua amministrazione ha imposto ai cittadini del Ciad quasi sette mesi fa.

In una dichiarazione, la Casa Bianca spiega che lo stato dell’Africa centrale ha migliorato la condivisione delle informazioni sui “sospetti terroristi” e ha preso provvedimenti per rendere i suoi passaporti più sicuri. L’inclusione del Ciad nella lista dei paesi con divieto di viaggio in USA, avvenuta il 25 settembre scorso, aveva destato sorpresa, poiché N’Djamena è un alleato chiave di Washington e fornisce un importante contributo militare nella lotta contro il terrorismo jihadista nella regione.

La notizia è stata ovviamente accolta con favore dal ministro degli Esteri, Cherif Mahamat Zene, che in un tweet ha scritto: “Il Ciad è lieto di essere rimosso dalla lista dei paesi i cui cittadini sono banditi dall’entrare negli Stati Uniti, e spera di rafforzare ulteriormente il partenariato strategico e la cooperazione tra i due paesi”.

Ai cittadini di altri sette paesi – Somalia, Libia, Iran, Siria, Yemen, Corea del Nord e Venezuela – è ancora vietato l’ingresso negli Stati Uniti. (BBC)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati