La lettera aperta
In una lettera aperta indirizzata al cardinale Angelo Bagnasco, i missionari comboniani lanciano un appello perché la Chiesa italiana si esprima con una voce contro ogni forma di razzismo.

«Vorremmo che la Chiesa italiana richiamasse al senso di responsabilità quei politici che usano frasi razziste a scopi di consenso e di basso tornaconto elettorale», scrivono i missionari comboniani. «Vorremmo che la Chiesa italiana parlasse ad una voce contro questo clima di odio e di sospetto che sta avvelenando la vita politica italiana e la convivenza civile. Vorremmo che la Chiesa italiana condannasse e levasse chiaramente la sua voce contro quell’atteggiamento che non si prende responsabilità dei propri atti, ma lo facesse oggi e concretamente in questo momento in cui si vuol far passare un atto di irresponsabilità istituzionale in spiacevole incidente di percorso».

 

LEGGI L’APPELLO INTEGRALE