Repubblica del Congo / Elezioni

Si è svolto ieri senza incidenti il primo turno delle elezioni presidenziali in Congo-Brazzaville, in cui otto candidati hanno sfidato il presidente uscente Denis Sassou-Nguesso, al potere da 30 anni.

L’unico caso isolato di violenza si è verificato nella capitale Brazzaville, quando la polizia antisommossa ha disperso con gas lacrimogeni circa 200 giovani sostenitori del candidato dell’opposizione Guy Brice Parfait Kolelas.

Le autorità hanno deciso di interrompere tutte le telecomunicazioni nel paese africano per 48 ore, ieri e oggi, “per ragioni di sicurezza” e per “evitare che l’opposizione pubblichi risultati illegali”. I primi risultati provvisori sono attesi a partire da domani.

Dopo l’approvazione della nuova Costituzione nel referendum dello scorso 25 ottobre (che ha di fatto permesso a Nguesso di ricandidarsi eliminando i limiti di età e di mandati della vecchia carta), Sassou-Nguesso ha annunciato lo scorso 22 dicembre che le presidenziali, inizialmente previste per il mese di luglio, sarebbero state anticipate a marzo e pochi giorni dopo il Consiglio dei ministri ha fissato la data del 20 marzo. (Agenzia Nova)