Costa d'Avorio

La presidenza della Costa d’Avorio ha reso nota oggi pomeriggio la lista dei ministri del nuovo governo guidato da Daniel Kablan Duncan, riconfermato premier il sei gennaio scorso dal presidente Alassane Ouattara.

La squadra di governo è composta da 36 ministri e nove collaboratori del capo dello Stato o del premier con il rango di ministri. Si tratta, secondo l’espressione utilizzata da Duncan, di un esecutivo di “combattimento” che vede la presenza di nove donne trai suoi membri, quattro delle quali di nuova nomina.

Si tratta di Euphrasie Yao, attivista della società civile che ha ottenuto il dicastero della Promozione delle donne, della famiglia e della protezione dei minori; di Mariatou Koné, nuovo ministro della Solidarietà e della coesione sociale; di Paulette Badjo Ezouehu, alla guida del dicastero dei Diritti dell’uomo e delle libertà; e di Kaba Nialé, ex ministro delegato dell’Economia e delle Finanze che passa alla piena funzione e al dicastero della Pianificazione e dello sviluppo.

Quattro sono i ministri lasciati a casa rispetto al primo governo dell’amministrazione Ouattara: il ministro degli Esteri Charles Koffi Diby, sostituito da Abdallah Albert Toikeusse Mabri; quello della Giustizia Gnanema Coulibaly, sostituito da Sansan Kambile; quello alla Risorse idriche e forestali Badaud Darret, sostituito da Louis-André Dacoury-Tabley; e quello alla Funzione pubblica Cissé Bakongo, rilevato da Pascal Abinan Kouakou.

Secondo opinionisti con il nuovo esecutivo Alassane Ouattara ha dato prova di maggiore attenzione alla “geopolitica” per contrastare la supremazia del rivale Fronte popolare ivoriano (Fpi) in alcune zone del paese.

Due ministri importanti vengono infatti da regioni considerate feudi dell’ex presidente Laurent Gbagbo: Alain Donwahi, già segretario esecutivo del Consiglio nazionale della sicurezza, nominato ministro della Difesa e proveniente dalla regione di Nawa, nel sud-est del paese; e Dacoury Tabley, nuovo ministro delle Risorse idriche e forestali, proveniente da Gagnoa, nel centro-ovest del paese. (Agenzia Nova)