Egitto

Il procuratore generale egiziano, Hisham Barakat, è rimasto ferito durante un attentato avvenuto oggi vicino all’accademia militare Nasr City, a est del Cairo. Lo riferisce il quotidiano al Masry el Youm, secondo il quale a ferire il funzionario sarebbe stata l’esplosione di un ordigno, anche se non sono ancora chiare le dinamiche dell’attacco e i suoi autori. La zona è al momento presidiata dalle forze di sicurezza che stanno cercando altri possibili ordigni piazzati nell’area.

L’episodio giunge dopo la diffusione del video realizzato dallo Stato del Sinai, organizzazione affiliata allo Stato islamico, nel quale i terroristi mostrano l’uccisione dei tre giudici della città di al Arish, nel Sinai settentrionale, avvenuta lo scorso 16 maggio. Intitolato “Uccidendo i giudici”, il video mostra alcuni terroristi che crivellano di colpi un minibus con a bordo i magistrati. Nell’attacco erano rimasti feriti anche altri tre magistrati.

In maggio lo Stato del Sinai ha minacciato nuovi attacchi contro la magistratura, in particolare dopo la condanna a morte inflitta all’ex presidente Mohamed Morsi, affiliato ai Fratelli musulmani. In un messaggio audio diffuso lo scorso 20 maggio il leader terrorista, Abu Osama al Masry ha lanciato un appello in cui afferma: “Questi tiranni corrotti hanno imprigionato i nostri fratelli. Avvelenate il loro cibo, date loro la caccia nelle loro case e per le strade, fate saltare in aria le loro automobili”. (Agenzia Nova)