Egitto

Due poliziotti sono stati uccisi e almeno tre civili feriti ieri al Cairo quando un uomo imbottito di esplosivo si è fatto detonare nel centro storico della città, vicino alla moschea di Al-Azhar.

Secondo il ministero dell’Interno, le forze di sicurezza stavano inseguendo l’uomo, considerato tra i responsabili di un tentato attacco compiuto venerdì contro una pattuglia della polizia nel settore occidentale della capitale che ha ferito due poliziotti e tre civili.

Dopo averlo catturato “uno dei dispositivi esplosivi in suo possesso è detonato, causando la morte del terrorista e il martirio di un agente di polizia della sicurezza nazionale e di un agente del dipartimento investigativo del Cairo”, afferma la dichiarazione.

Le forze di sicurezza egiziane hanno condotto una campagna militare contro basi jihadiste legate al sedicente Stato islamico lo scorso anno nella penisola del Sinai. Il 28 dicembre una bomba a Gaza ha ucciso tre turisti vietnamiti e una guida egiziana, ferendo altre 11 persone. (Africanews)