Egitto

Russia ed Egitto cominciano oggi la loro prima esercitazione militare navale congiunta nel Mediterraneo, al largo di Alessandria. “Lo scopo è quello di rafforzare e di sviluppare la cooperazione militare tra le due marine nell’interesse della sicurezza e della stabilità nell’area” ha comunicato il ministero della Difesa di Mosca.

Dopo l’arrivo della flottiglia russa ad Alessandria, l’operazione battezzata Friendship bridge – 2015 è pronta per iniziare, per una durata di circa otto giorni.

Per entrambi i paesi si tratterà di uno scambio di conoscenze e di esperienze tra le due forze partecipanti, ma anche di un ulteriore segno di ravvicinamento dei due paesi.

Lo scorso marzo, Mosca e il Cairo avevano firmato in Russia un accordo di cooperazione militare nel quale era prevista questa esercitazione navale.

Quando era ancora alla guida della Difesa, all’inizio del 2014, l’oggi presidente egiziano Abdel Fattah Al-Sisi aveva anche firmato un accordo miliardario per l’acquisto alla Russia di aerei da caccia, elicotteri e altri equipaggiamenti bellici.

Il Cairo sta rafforzando i propri legami con Mosca in seguito al deterioramento di quelli con gli Usa innescato dalla deposizione del presidente Mohamed Morsi nel 2013 da parte delle Forze armate guidate all’epoca dall’attuale capo di Stato, Abdel Fattah al Sisi. Negli anni di Nasser, l’Egitto aveva già avuto forti legami con l’Urss. (AtlasWeb / Ansa)