Egitto

I risultati preliminari della prima fase delle elezioni parlamentari danno “Per l’amore dell’Egitto”, coalizione che appoggia il presidente Abdel Fatah al Sisi, in vantaggio. I seggi si sono chiusi ieri sera e secondo i primi dati citati dalla stampa locale, la lista pro Sisi ha ottenuto circa 132.611 voti in cinque delle quattordici province votanti in questo primo turno.

Il partito salafita Nour, unico vero oppositore della coalizione che sostiene il presidente, avrebbe raggiunto 34.099 voti nelle stesse province. In due collegi di Giza, “Per l’amore dell’Egitto” risulta in testa con 72.955 voti. La coalizione del presidente è la preferita anche dagli elettori egiziani all’estero, secondo i dati preliminari assunti da Stati Uniti e Regno Unito.

Secondo l’ambasciatore egiziano Khaled Tharwat in Giordania, dove è presente una comunità egiziana di circa 300 mila persone, tra Amman e al Aqaba 1.067 voti sono stati annullati. La dichiarazione rilasciata non specifica la motivazione di tale annullamento.

La seconda fase delle elezioni inizierà con un primo turno il 22 e 23 novembre e si concluderà con un secondo turno giorno 1 e 2 dicembre. Al termine delle due fasi, verrà eletto un nuovo parlamento dopo circa tre anni e mezzo di assenza dell’istituzione nel paese. (Agi)