Etiopia

Abadula Gemeda, presidente del parlamento federale etiope, si è dimesso per protesta contro la gestione del governo di Addis Abeba della grave crisi sul confine tra la regione Oromo e quella Somala. Il conflitto, che ha radici etniche e ragioni nell’uso delle risorse del territorio, in particolare acqua e pascoli, ha provocato almeno 50 morti e 150.000 sfollati, solo nelle ultime settimane.

Per ristabilire la calma, il governo federale ha inviato nella zona le forze di sicurezza nazionali. Le dimissioni di Gemeda, confermate nonostante i tentativi di farle rientrare, sarebbero dovute a questa decisione che, a detta di diversi osservatori, avrebbe esacerbato i problemi piuttosto che risolverli.

Abadula Gemeda è membro dell’Oromo People’s Democratic Organization (Organizzazione democratica del popolo oromo – OPDO), che è parte del partito di governo, l’Ethiopia Peoples Democratic Front (Fronte democratico del popolo etiopico – EPRDF). Prima di rivestire la carica di presidente del parlamento federale, Abadula Gemeda è stato presidente dell’Oromia e ministro della Difesa. (Africanews)