Etiopia

L’amministratore delegato della compagnia aerea etiopica, Tewolde Gebremariam, ha dichiarato all’agenzia di stampa ufficiale Ethiopian News Agency che nei prossimi mesi inizierà la costruzione di un nuovo aeroporto internazionale che costerà 5 miliardi di dollari e potrà gestire annualmente un traffico di 100 milioni di passeggeri.

L’attuale aeroporto internazionale di Bole (nella foto), nel cuore della capitale Addis Abeba, è stato recentemente ampliato ma può gestire solo 19 milioni di passeggeri e sarà del tutto inadeguato già nel corso dei prossimi tre o quattro anni.

Il nuovo aeroporto sarà costruito a Bishoftu, 39 km a sudest della capitale, su un’estensione di 35 chilometri quadrati. Si posizionerà tra i più grandi aeroporti del mondo, con una capacità maggiore dell’aeroporto di Heathrow, a Londra, e di quello di Dubai, attualmente il più grande e affollato del mondo per quanto riguarda i voli internazionali.

La compagnia aerea etiopica Ethiopian Airlines ha dichiarato 260 milioni di dollari di profitti nel bilancio 2018/2019, un 25% in più rispetto a quello precedente. Le entrate, pari a 4 milioni di dollari, sono state il 18% più alte e si prevede che aumenteranno ancora, se sarà raggiunto l’obiettivo posto di 22 milioni di passeggeri entro il 2025.

La costruzione del nuovo aeroporto internazionale è parte di una strategia di espansione nei prossimi 15 anni che ha portato la compagnia aerea ad aprire nuove rotte e a stringere nuove alleanze. Recentemente ha anche aperto compagnie aeree sussidiarie in diversi stati africani – Malawi, Ciad, Zambia e Mozambico – ed è in trattativa anche con Nigeria e Ghana. (Bloomberg / Reuters)