Etiopia

L’Alto commissario Onu per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein, ha chiesto al governo etiope il permesso di poter inviare una missione di osservatori internazionali nelle regioni di Oromia e Amhara per indagare sulle accuse di uso eccessivo della forza nel reprimere manifestazioni pacifiche. “L’uso di munizioni vere sui manifestanti è fonte di grave preoccupazione per noi” ha detto Al Hussein in un’intervista all’agenzia Reuters. Lo scorso fine settimana oltre 90 persone sono state uccise dalla polizia e centinaia ferite a Bahir Dar, in Amhara e in almeno dieci altre città della regione di Oromia. Il funzionario Onu ha chiesto anche l’immediata liberazione delle oltre cento persone arrestate. Le proteste sono scoppiate a novembre, dopo l’annuncio del governo di voler incorporare parte della provincia di Oromia sotto la gestione della capitale Addis Abeba. Il progetto è stato in seguito abbandonato, ma le manifestazioni anti-governative si sono moltiplicate, anche a causa delle dure repressioni del regime. (Reuters)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati