Al termine del G8 tenuto la scorsa settimana a Toyako Hokkaido, il gruppo degli otto ha ribadito l’impegno, già preso un anno fa, di stanziare 60 miliardi di dollari per salute e lotta a malaria, aids e tubercolosi in Africa.
Gli otto hanno, inoltre, ribadito l’impegno preso tre anni fa in Scozia, e cioè di raddoppiare gli aiuti al continente entro il 2010. Un traguardo difficilmente raggiungibile. Per fare il punto della situazione e capire quali sono le reazioni delle organizzazioni che si occupano di salute e malattie nel continente, abbiamo raggiunto Paola Giuliani, del comitato di gestione dell’Osservatorio italiano per la lotta all’Aids, che ha seguito i lavori a Toyako.

(A cura di Michela Trevisan)