Gabon / Elezioni

Dopo la pubblicazione dei risultati del primo turno delle elezioni parlamentari – inizialmente previste per il 29 luglio 2017 -, i due principali partiti di opposizione hanno denunciato ieri massicce frodi.

«Questi risultati confermano la regressione democratica del Gabon, ancora una volta illustrano l’uso del potere per frodi di massa, compresa la distribuzione di enormi somme di denaro», ha denunciato Alexandre Barro Chambrier, presidente del Rassemblement Héritage et Moderne (RHM). Zacharie Myboto, presidente dell’Union Nationale (UN), ha però confermato che l’opposizione non rinuncerà all’opportunità di partecipare al secondo turno, per impedire al sistema di «continuare a dominare e saccheggiare il paese».

Di opinione contraria gli osservatori dell’Unione Africana, secondo i quali le votazioni sono andate generalmente bene.

Su 143 posti, l’opposizione ne ha ottenuti solo 4 quattro nel primo turno, con 26 suoi candidati in ballottaaggio.
La maggioranza assoluta è andata al partito al governo, il Parti Démocratique Gabonais (PDG) del presidente Ali Bongo che ha visto la riconferma di tutti i suoi dirigenti, come il primo ministro Emmanuel Issoze Ngondet. Solo un membro del governo è stato sconfitto, il ministro delegato per l’Economia, Edwige Betah.

Anche per il partito al potere da 50 anni ci sono diversi candidati in ballottaggio il 27 ottobre, data prevista per il secondo turno legislativo.

Il primo turno delle elezioni legislative si è svolto lo scorso 6 ottobre, assieme alle amministrative. Anche in questo caso il PDG è in testa, seguito dai due principali partiti di opposizione: il RHM, alleato all’UN, e Les Démocrates dell’ex presidente dell’assemblea nazionale, Guy Nzouba Ndama.
Il Centre des Libéraux Réformateurs (CLR) di Jean Boniface Assele, zio di Ali Bongo, non sarà più il secondo partito politico del paese in termini di funzionari eletti.

Bassissimo ovunque il tasso di partecipazione al voto che ha raggiunto la soglia minima del 17% in diverse località. (Radio France Internationale)