Sallah è tra i fondatori di un giornale, critico nei confronti del governo
Halifa Sallah arrestato lunedì scorso dai servizi segreti. Dopo due giorni l’accusa: disegni sediziosi e spionaggio ai danni del governo. Stava raccogliendo testimonianze sulla violazione dei diritti umani.

Halifa Sallah, 56 anni, capo del principale partito di opposizione della Gambia, è stato arrestato e interrogato, lunedì 9 marzo, dagli agenti dei servizi segreti.
Sam Sarr, suo stretto collaboratore, ha dichiarato che Sallah stava raccogliendo le testimonianze di alcuni cittadini a proposito della mancanza di tutela da parte del governo riguardo a violazioni della libertà e dei diritti umani.
Dopo due giorni di detenzione, mercoledì il leader politico è stato condotto in tribunale e ufficialmente accusato di complotto e spionaggio contro il governo gambiano.
Al momento si trova ancora in carcere, perché la cauzione per il suo rilascio è troppo alta: circa 30 mila euro. Non è la prima volta che Sallah si trova dietro le sbarre: in passato è già stato arrestato, proprio per aver accusato il governo di non garantire il rispetto dei diritti umani nel paese.
Leader della tripartitica Alleanza nazionale per la democrazia e lo sviluppo (Nadd) e co-fondatore del giornale indipendente Foroyaa, Halifa Sallah si candidò alla presidenza durante le elezioni del 2006.
La Gambia, il più piccolo stato dell’Africa continentale ed ex colonia inglese, dal 1994 è governata da Yahya Jammeh che con un colpo di stato depose l’allora presidente Dawna Jawara. Dopo essere stato a capo della giunta militare, nel 1996 Jammeh riuscì a farsi eleggere presidente.
Lo scorso novembre, un rapporto di Amnesty international ha denunciato la frequenza di arresti immotivati, violenze e torture subite dagli oppositori, sia della politica che dei media, messe in atto del governo di Jammeh.

Un’accusa che il governo non ha nemmeno preso in considerazione: il mese scorso durante i festeggiamenti per il giorno dell’indipendenza del Gambia, il presidente ha dichiarato che il paese ha ormai conquistato il rispetto e l’ammirazione di tutto il mondo.