Ghana

Un’esplosione in una stazione di servizio ha ucciso almeno 78 persone (90 secondo gli ultimi aggiornamenti) ad Accra , capitale del Ghana. Lo ha riferito il portavoce dei vigili del fuoco, Prince Billy Anaglate, alla radio ghaniana Joy fm, aggiungendo che al momento dell’esplosione erano presenti molte persone alla stazione che avevano trovato lì un riparo dalle piogge torrenziali.

Una dozzina di persone sono state ricoverate in ospedale dopo la deflagrazione, causata con ogni probabilità da una perdita di carburante come riportato sempre dal portavoce dei vigili del fuoco.

Secondo gli ultimi aggiornamenti la deflagrazione è stata causata da un incendio scoppiato in uno dei terminal per i camion vicino, per poi diffondersi al distributore di benzina e ad altri edifici limitrofi. Fino ad ora i segni suggeriscono che si tratti di una fatalità. (AlJazeera)

I soccorsi sono ostacolati dalle inondazioni causate da due giorni di piogge torrenziali, che hanno lasciato molte persone senza casa e senza elettricità.

Questo incidente avviene dopo quello avvenuto in Nigeria domenica nella città di Onitsha, capitale dello stato di Anambra nel sud del paese, dove un camion cisterna carico di benzina è esploso in una stazione di autobus affollata nel sud della Nigeria, scatenando un incendio in cui sono morte 69 persone. A causare questo disastro sarebbe stato un guasto ai freni del mezzo.