Ghana

Le autorità del Ghana hanno sospeso 22 giovani giudici accusati di corruzione dopo esser stati colti sul fatto da un  video registrato da agenti sotto copertura e da un’inchiesta di un giornalista. Lo ha annunciato il segretario giudiziario in un comunicato.

Il Consiglio giudiziario sta anche verificando la condotta di 12 giudici dell’Alta Corte e diversi altri ufficiali di corte, che sono stati menzionati nel video, si legge nel comunicato.

All’origine dei procedimenti c’è un’indagine condotta da Anas Aremeyaw Anas, giornalista ghanese, assieme al giornale Crusading Guide, che nell’arco di due anni ha girato 500 ore di video raccogliendo prove inconfutabili della disponibilità dei magistrati a intascare mazzette.

Il video è stato rilasciato la scorsa settimana assieme a una petizione diretta al presidente John Mahama e al Presidente della Corte Suprema, Georgina Wood, affinché venissero rimossimi i giudici implicati dalla loro carica.

Dopo la pubblicazione del video il Consiglio giudiziario ha tenuto una riunione d’emergenza e ha raccomandato la sospensione dei 22 giudici come parte del processo di indagine.

L’inchiesta, non ancora pubblicata, sta avendo risonanza a livello nazionale. Come sottolineano oggi quotidiani e portali di informazione di Accra, la percezione di disfunzioni della giustizia è diffusa ma la difficoltà a raccogliere prove aveva finora ostacolato ogni tipo di intervento. (Reuters)