Guinea Equatoriale

Il presidente della Guinea Equatoriale ha vinto di nuovo le elezioni. Secondo risultati definitivi, Teodoro Obiang Nguema ha raccolto il 93,7% dei voti, contro l’1,5% totalizzato rispettivamente dai suoi due principali avversari, Avelino Mocache Benga e Bonaventura Monsuy Asumu.

Al potere da 36 anni, Obiang è il leader africano in carica da più tempo. A 73 anni, è al suo quinto mandato di sette anni ed è infatti al potere dal 1979, quando capeggiò un colpo di stato militare.

Le elezioni si sono svolte lo scorso 24 aprile. L’affluenza ufficiale è stata del 93,7%, secondo quanto riferito alla Afp.

In ogni caso questo potrrebbe essere davvero l’ultimo mandato per il prersidente più longevo d’Africa. Teodoro Obiang in un’intervista a Jeune Afrique rilasciata nel mese di aprile disse: “Sono stato troppo a lungo al potere! Ma la gente vuole ancora che io sia presidente. Questa però è l’ultima volta che mi presento”.

Alla domanda circa le ambizioni presidenziali di suo figlio, il presidente della Guinea Equatoriale rispose senza mezzi termini: “La Guinea Equatoriale non è una monarchia, ma uno stato democratico. E contrariamente all’immagine che gli occidentali hanno di lui, mio ??figlio è un appassionato di politica. Non sono stato io a spingerlo su questa strada, è stata una sua iniziativa. Ha esperienza e, in caso di successo in politica, non posso impedirglielo. Non sarebbe giusto se il suo talento non venisse premiato”. (Jeune Afrique / Afp)