Guinea

Undici partiti guineani d’opposizione hanno formato un’alleanza per contrastare il raggruppamento del popolo guineano (Rpg), forza di governo il cui leader, Alpha Condé, cercherà di ottenere un secondo mandato presidenziale nelle elezioni del prossimo 11 ottobre.

Della coalizione, che ha preso il nome di “Alleanza per l’alternanza democratica” (Apad) fa parte l’Unione delle forze democratiche di Guinea, partito del più importante leader d’opposizione, l’ex premier Celou Dalein Diallo. Anche altri due dei movimenti aderenti, tuttavia, hanno indicato i loro leader come candidati alle presidenziali: i membri della coalizione hanno dunque firmato un impegno a sostenere in blocco, in un eventuale secondo turno, il candidato che si opporrà – a meno di sorprese – al presidente uscente.

Fuori dall’Apad, tuttavia, sono rimasti gli altri due leader del’opposizione che – insieme a Diallo – avevano dato vita alle proteste degli scorsi mesi contro Condé: Lansana Kouyaté e Sidya Touré. A loro l’ex premier ha rivolto un appello all’unità. (Misna)