Guinea

Un ricorso alla Corte costituzionale in risposta alle “anomalie” registrate nell’organizzazione delle presidenziali. Lo ha annunciato, dopo un vertice con altri esponenti del suo schieramento, Celou Dalein Diallo, ex premier e principale candidato d’opposizione  alle consultazioni del prossimo 11 ottobre.

Nelle scorse settimane l’opposizione aveva accusato il governo del presidente Alpha Condé di non stare applicando l’accordo raggiunto lo scorso 20 agosto, in particolare per quanto riguarda la revisione dei registri elettorali (erano state denunciate presunte iscrizioni di minori). Diallo era arrivato anche a mettere in dubbio la partecipazione dell’opposizione allo scrutinio.

Oggi l’ex primo ministro, parlando con la stampa locale, ha definito “premeditato” l’atteggiamento delle autorità, ufficializzando così la decisione di “interpellare la Corte costituzionale”. Uno impegno per cui, ha ribadito Diallo, l’intera opposizione ha deciso di “unire le forze”. (Misna)