Guinea

Bisogna aprire negoziati con l’opposizione “senza esitazioni”: A chiederlo è lo stesso presidente guineano Alpha Condé, con una lettera al suo primo ministro Saïd Fofana, resa pubblica nel giorno in cui i leader che contestano il governo hanno previsto di tenere un vertice congiunto.

Condé non ha fornito scadenze, liste di partecipanti o altri dettagli, ma ha chiesto al premier di trovare, attraverso il dialogo “soluzioni accettabili e conformi alla legge” per favorire l’organizzazione di elezioni presidenziali e comunali trasparenti e giuste. Questo è il principale punto di tensione con l’opposizione.

Gli avversari del presidente da oltre un mese e mezzo hanno mobilitato i loro sostenitori per protestare in piazza contro il calendario delle prossime scadenze elettorali. Questo prevede presidenziali ad ottobre (per evitare la scadenza del mandato di Condé) ed elezioni locali (attese dal 2010) rinviate a marzo 2016. L’opposizione chiede d’invertire l’ordine delle consultazioni. (Misna)