L'epidemia in Africa Occidentale

Una campagna di vaccinazione su larga scala contro Ebola è iniziata  nella Bassa Guinea, in un villaggio nella prefettura di Coyah, a est di Conakry, pesantemente colpito dall’epidemia.

L’operazione, lanciata dal governo della Guinea e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) prevede la vaccinazione 10.000 volontari nel corso delle prossime sei/otto settimane.

«Questa operazione rappresenta certamente una delle tappe più importanti che siano mai state prese per sviluppare una linea di difesa moderna» contro Ebola, ha detto il dottor Jean-Marie Dangou, rappresentante dell’Oms in Guinea.

Saranno vaccinati solo gli adulti consenzienti che sono stati recentemente in contatto con individui affetti dal virus ebola, con l’eccezione delle donne in gravidanza. Questa vaccinazione, denominata “cintura” va a vaccinare i pazienti degli infetti per creare appunto una “cintura di immunità” attorno a loro e quindi fermare la diffusione della malattia.

Vaccino chiamato Vsv-Ebov, è stato sviluppato dall’Agenzia di sanità pubblica del Canada, ed era stato somministrato in scala minore all’inizio di marzo a cinquanta volontari.

I risultati preliminari di questa campagna di vaccinazione potrebbero essere disponibili nel mese di luglio 2015.

Secondo l’ultimo rapporto dell’Oms, Ebola ha ucciso più di 10.000 morti in Liberia, Sierra Leone e Guinea. In totale, circa 25.000 persone sono state colpite dal virus. (JeuneAfrique / Afp)