Guinea / Ebola

In Guinea è stato rilasciato l’ultimo paziente conosciuto affetto dal virus ebola. Si tratta di un neonato di 19 mesi che, dopo esser stato sottoposto ai trattamenti medici, ha lasciato ieri l’ospedale della capitale guineana Conakry. Lo hanno annunciato le autorità sanitarie guineane attraverso il portavoce del centro di coordinamento della lotta contro l’epidemia, Fodé Tass Sylla.

Il bambino, contaminato da sua madre che non è riuscita a sopravvivere, è nato nel centro di trattamento di Ebola di Nongo a Conakry, dove erano trattenute in quarantena altre 68 persone a rischio senza che nessun’altra sviluppasse la malattia.

Se non ci saranno contagi nelle prossime sei settimane, l’epidemia verrà considerata terminata anche in Guinea, come già successo in Sierra Leone  a inizio mese e in Liberia a settembre. Nei tre paesi dell’Africa occidentae il virus ha ucciso più di 11mila persone dal 2013. (Le Monde)