Libia / Rwanda

Il Rwanda ha offerto accoglienza a 30 mila migranti africani intrappolati in Libia in condizioni degradanti. Lo ha annunciato mercoledì la ministra degli Esteri e della Cooperazione, e portavoce del governo, Louise Mushikiwabo, dopo che il piccolo paese della regione dei Grandi Laghi si è unito al mondo per condannare la compravendita di schiavi, documentata da un reportage del canale televisivo statunitense Cnn.

Il presidente della Commissione dell’Unione africana, Moussa Faki Mahamat, ha espresso apprezzamento per il gesto del Rwanda, invitando altri governi africani e il settore privato a svolgere un ruolo nell’aiutare i migranti intrappolati in Libia.

Intanto ieri a Tripoli il ministro dell’Interno del governo libico sostenuto dall’Onu, Aref al-Khodja, ha assicurato ai giornalisti che sul commercio di schiavi “Sono state impartite istruzioni dirette per formare un comitato investigativo in modo da scoprire la verità e catturare i malfattori, e i responsabili, e portarli davanti alla giustizia”. (Africanews / Reuters)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati