Sette delle dieci città meno vivibili al mondo si trovano nel continente africano, secondo quanto affermato dallo studio annuale dell’Economist Intelligence Unit (EIU), che valuta la qualità della vita di 140 città nel mondo. La classifica viene fatta in base alla valutazione di vari fattori: ambiente, stabilità politica e sociale, criminalità, educazione, offerta culturale e accesso a sanità, servizi e trasporti.

La più grande città della Nigeria, Lagos, si è piazzata 138esima in classifica. Peggio di questo caotico centro urbano ci sarebbero solo la capitale del Bangladesh Dacca e Damasco in Siria.

La metropoli nigeriana è seguita a poca distanza da Harare (135°), Tripoli (134°), Douala (133°), Algeri(132°) e la capitale senegalese Dakar (131°). Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, data la forte criminalità che la contraddistingue, la sudafricana Johannesburg ha fatto bella figura, piazzandosi in 86esima posizione come la più vivibile fra le città africane.

I redattori dello studio hanno affermato che le città di Medio Oriente, Africa e Asia sono penalizzate da “violenza, criminalità, insurrezioni civili, terrorismo o guerre”. (Africanews)