Kenya / al Shabaab

Il governo del Kenya ha prorogato fino al 28 marzo 2017 il coprifuoco di 12 ore imposto ad ottobre nella regione di Mandera, vicina al confine con la Somalia. L’annuncio è stato fatto due giorni fa dal ministro dell’Interno kenyano, Joseph Nkaissery. Un primo coprifuoco di 60 giorni, dalle 6.30 del pomeriggio alle 6.30 della mattina, era stato imposto il 27 ottobre, dopo che miliziani di al Shabaab avevano attaccato una guest house uccidendo 12 persone e ferendone altre 6.
Il divieto di uscire di casa dal tramonto all’alba vale per la città di Mandera, Omar Jillo, Arabia, Fino, Lafey Kotulo, Elwak e per tutta la zona di circa 20 Km che si estende fino al confine con la Somalia. Secondo il ministro, l’iniziativa aiuterebbe le autorità a “domare i terroristi nella regione”.
Il Kenya è nel mirino di al Shabaab – che ha colpito duramente il paese con numerosi attacchi terroristici – da quando, nell’ottobre 2011, le sue truppe sono entrate in Somalia per combattere contro il movimento jihadista al fianco del governo locale. (Global Times)