Kenya

Un manuale per combattere la corruzione, elaborato dalla Commissione episcopale giustizia e pace del Kenya, è stato presentato lo scorso 2 novembre al presidente Uhuru Kenyatta. Il problema della corruzione è molto sentito nel paese, non meno che nel resto del continente. La lotta a queste pratiche fu un punto centrale della campagna elettorale che portò Kenyatta al potere; ora i vescovi keniani prendono posizione in merito, visti i vari casi in cui fondi pubblici destinati a progetti sanitari e di sviluppo sono andati sprecati e avvicinandosi le elezioni generali, programmate per l’8 agosto del prossimo anno. Secondo la Commissione anticorruzione, un terzo del bilancio statale sparisce a causa di pratiche illecite; il governo ha contestato questi dati nonostante lo stesso presidente abbia definito la corruzione «una minaccia per la sicurezza nazionale». (Fides)